fb-pixel
Logo Supporthost

WordPress.org vs WordPress.com: quale scegliere?

Settembre 29, 2022 / Pubblicato in:  da Maria Grazia Guzzo
Nessun commento

Vuoi creare un sito web e non sai se affidarti a WordPress.org o WordPress.com? O forse sei solo curioso di capire la differenza tra queste due soluzioni?

Ecco una panoramica dettagliata che farà luce su tutti i tuoi dubbi.

Vedremo vantaggi e svantaggi di queste due opzioni, riassunti anche in una pratica tabella di riepilogo.

Iniziamo!

Wordpress Org Vs WordPress Com Confronto

WordPress.org vs WordPress.com: differenze

Dopo aver visto cos’è WordPress, il CMS più usato per la creazione di siti web, oggi vedremo quali sono le caratteristiche che distinguono le sue due “versioni”.

Per chi non ha familiarità con l’ecosistema WordPress e con i concetti di web hosting, è comune chiedersi quale sia la differenza tra WordPress.org e WordPress.com.

La spiegazione, in realtà è più semplice di quanto non si possa pensare.

Wordpress Org Logo

Quando si parla di WordPress, lo si fa in riferimento al CMS. WordPress è un Content Management System ovvero un Sistema di Gestione dei Contenuti.

Prova gratis e senza impegno uno dei nostri piani hosting per 14 giorni. Non è richiesto nessun dato di pagamento!

Prova gratis

Cosa significa nella pratica?

Un CMS è un programma che ci permette di gestire i contenuti del sito. Pensa per esempio alle pagine e ai menu del sito, agli articoli del blog, ma anche a forum e discussioni.

Questi sistemi sono pensati per rendere più semplice la gestione del sito web e accessibile a chiunque, anche a coloro che non hanno una base di conoscenze tecniche.

Alcuni CMS, tra cui WordPress sono open source, questo significa che il codice del software è aperto e che la community di sviluppatori e appassionati contribuisce ogni giorno a migliorare le funzioni della piattaforma.

Wordpress Com Logo

Dopo questa breve premessa, ti starai chiedendo “se il CMS è sempre lo stesso, perché si parla di confronto tra WordPress.org vs WordPress.com?”

Parlando di WordPress.org ci si riferisce alla versione self-hosted del CMS.

Dall’altra parte troviamo WordPress.com, che invece è la versione gestita.

Scendiamo nel dettaglio affinché la differenza sia chiara a chiunque.

Cos’è WordPress.org?

Si parla di WordPress.org in riferimento al sito web ufficiale, in realtà sarebbe più corretto parlare di WordPress self-hosted. In genere, inoltre, per fare riferimento alla versione self-hosted si parla semplicemente di “WordPress”.

La differenza sostanziale tra WordPress.org vs WordPress.com è che nel primo caso puoi scaricare liberamente il software da WordPress.org, ma se vuoi creare un sito web con WordPress avrai bisogno di un hosting oppure potrai installarlo sul tuo computer.

Scaricare WordPress

Torneremo a parlare dell’installazione nella prossima sezione.

Cos’è WordPress.com?

Con WordPress.com si intende il servizio gestito offerto da Automattic. Si tratta di una soluzione di hosting per siti WordPress, acquistando il servizio o usando il piano gratuito avrai quindi modo di creare un sito web con WordPress e pubblicarlo.

La società offre diversi piani, dalla versione gratuita al piano eCommerce. Avremo modo di vederli nel dettaglio quando parleremo dei costi.

Wordpress Com Home Page

Ora che abbiamo chiarito cosa distingue queste due opzioni, vediamo punto per punto che cosa ci offrono.

Per rendere più pratico questo confronto WordPress.org vs WordPress.com abbiamo creato due capitoli.

Nella prima parte vedremo le caratteristiche di base:

  • Quale delle due opzioni è più semplice dall’installazione fino all’uso?
  • Che tipo di supporto posso aspettarmi dalle due versioni di WordPress?
  • Cosa offrono in termini di funzionalità aggiuntive e plugin?
  • Con entrambe le versioni avrò la stessa possibilità di personalizzazione del sito?

Nella seconda parte del confronto WordPress.org vs WordPress.com vedremo cosa c’è da sapere sulle caratteristiche avanzate:

  • Posso creare un’installazione multisito o usare la funzione di staging?
  • Come faccio a esportare i contenuti e migrare verso un’altra piattaforma?
  • Posso disporre dei backup del sito?
  • Che strumenti avrò per fare SEO e migliorare le performance del sito?

Vai di fretta? Passa al confronto punto per punto nella tabella riassuntiva.

Caratteristiche di base di WordPress.org e WordPress.com

Vediamo cosa aspettarsi dalla versione self-hosted e da quella hostata da WordPress.com in termini di semplicità d’uso, supporto, disponibilità di plugin e personalizzazione del sito.

Facilità d’uso

WordPress è uno dei CMS più amati proprio per la sua semplicità d’uso. L’interfaccia intuitiva unita alla moltitudine di guide, fanno sì che chiunque possa imparare ad usarlo. Per esempio se inizi da zero e vuoi avere le basi, puoi partire dalla lettura del nostro tutorial su WordPress.

Che differenze ci sono in questo caso nello scegliere WordPress.org o WordPress.com?

Con WordPress.com non avrai accesso ad alcune funzioni, per cui la gestione del sito e dei contenuti sarà semplificata.

Per esempio con alcuni piani non avrai accesso FTP, non potrai accedere ai file del sito e al database.

Meglio WordPress.org o WordPress.com sulla facilità d’uso?
In questo caso la versione .com vince per la semplicità, sacrificando la presenza di alcune funzioni.

Installazione

Con un piano tra quelli proposti da WordPress.com non dovrai preoccuparti dell’installazione. Basterà attivare il piano e il tuo sito WordPress sarà pronto all’uso.

Scegliendo la versione self-hosted di WordPress hai davanti più possibilità:

Configurazione WordPress

Ordinando un nostro piano hosting WordPress o un qualsiasi altro piano, potrai selezionare il software da installare. Ti basterà inserire quindi i dati richiesti in fase di ordine, come vedi qui:

Installare WordPress Supporthost Ordine Piano Hosting

In questo modo, dopo l’attivazione del piano potrai finalizzare l’installazione del CMS in pochi secondi e iniziare a creare il tuo sito.

Assistenza

Con la versione self-hosted di WordPress non è incluso il supporto. WordPress è una piattaforma open-source e tramite WordPress.org tu non fai altro che scaricare il CMS.

Con questa soluzione, quindi, dovrai occuparti in prima persona della gestione del sito. Puoi contare sull’estesa documentazione, sulla community e sulle guide che troverai su blog tematici come il nostro.

Codex Di WordPress

Per tutto quello che concerne l’hosting, potrai fare affidamento sul supporto clienti. Noi di SupportHost conosciamo bene l’importanza del supporto e sappiamo che è determinante per fornire un servizio di qualità.

In base al piano che scegli con WordPress.com puoi avere diritto al supporto via mail o chat. Il piano gratuito non prevede nessuna assistenza.

Per avere supporto via chat devi sottoscrivere un piano Premium, Business o eCommerce. Il supporto con priorità è riservato solo ai piani eCommerce e Business.

Funzionalità e plugin

Nell’ambiente WordPress, i plugin sono delle estensioni che aggiungono nuove funzioni al sito. Esistono plugin per creare siti multilingua, ottimizzare il sito per i motori di ricerca, creare form di contatto e tanto altro.

Anche se in alcuni casi queste estensioni sono abusate, non a caso abbiamo dedicato una guida ai plugin che rallentano WordPress, in molti altri sono essenziali.

Che plugin possiamo usare su WordPress.org e su WordPress.com?

Con WordPress.org hai la possibilità di gestire completamente il sito e installare qualsiasi plugin. Puoi fare una ricerca nella directory e puoi caricare plugin premium o personalizzati direttamente dall’area di amministrazione.

Plugin WordPress Directory

WordPress.com, invece, ha delle limitazioni che dipendono dal piano. In tutti i piani troverai i plugin Jetpack e Akismet preinstallati e non potrai disattivarli.

Oltre a questi ci sono altre funzioni predefinite che ti consentono per esempio di creare moduli di contatto, usare un sistema di statistiche e gestire i commenti.

Plugin E Funzioni Incluse Piani WordPress Com
L’elenco delle funzioni disponibili in tutti i piani WordPress.com

Alcune di queste funzioni sono disponibili soltanto con i piani a pagamento. Qui di seguito vedi un elenco delle funzioni a cui puoi accedere con i piani: personale, premium e business.

Funzioni Aggiuntive Piani WordPress Com

E per quanto riguarda gli altri plugin?

Solo alcuni piani ti consentono di installare i plugin liberamente. Nello specifico con i piani gratuito, personale e premium non sarà possibile installare i plugin che vuoi.

Solo con i piani business ed ecommerce, potrai installare i plugin che vuoi tra quelli compatibili.

Chi vince il confronto WordPress.org vs WordPress.com in questo caso?
Senza dubbio la versione self-hosted che non ha nessun limite e ti da piena possibilità di personalizzare il sito con le estensioni.

Personalizzazione dell’aspetto e temi

Per personalizzare l’aspetto di un sito WordPress puoi utilizzare i temi.

Con la versione self-hosted del CMS puoi installare i temi che vuoi a partire da quelli gratuiti nella directory fino a temi premium. Hai anche la libertà di aggiungere temi personalizzati e modificare quelli esistenti, per esempio creando un tema child.

Temi WordPress Directory Ufficiale
La directory dei temi WordPress.org contiene più di 9mila temi.

Con WordPress.com puoi utilizzare temi di terze parti, come per esempio quelli venduti su Themeforest, solo se hai un piano Business o eCommerce.

Con il piano Personale hai accesso solo ai temi gratuiti che trovi in questo elenco. In questa stessa directory sono presenti anche i temi premium che sono disponibili solo a partire dal piano Premium.

Directory Temi WordPress Com
Ecco la directory dei temi WordPress.com, include temi gratuiti e a pagamento.

Con WordPress.com la possibilità di creare un tema child è riservata solo ai piani Business e eCommerce.

Anche in questo caso, WordPress.org vince a mani basse offrendo il massimo della possibilità di scelta e gestione dei temi.

Prezzi

La versione self-hosted, WordPress.org, ti permette di scegliere il servizio hosting che vuoi.

Prova gratis e senza impegno uno dei nostri piani hosting per 14 giorni. Non è richiesto nessun dato di pagamento!

Prova gratis

Suggerimento: puoi iniziare con un hosting low cost.

Per avere un’idea di costi: i nostri piani condivisi e WordPress, ideali per iniziare, partono da 2,41€ al mese e includono il dominio gratis per sempre.

Con WordPress.com ci sono cinque piani:

  • Gratuito: include 1 GB di spazio di archiviazione e il tuo sito sarà su un sottodominio del tipo nomesito.wordpress.com;
  • Personale: 4€ al mese se acquistato per almeno un anno; oppure 7€ al mese;
  • Premium: 8€ al mese se acquistato per almeno un anno; oppure 14€ al mese;
  • Business: 25€ al mese se acquistato per almeno un anno; oppure 33€ al mese;
  • eCommerce: 45€ al mese se acquistato per almeno un anno; oppure 59€ al mese;

Tieni presente che con WordPress.com il dominio è gratuito solo per il primo anno.

Wordpress Com Piani

Funzioni avanzate: meglio WordPress.org o WordPress.com?

Se vuoi creare un sito personale e sei alle prime armi, potresti vedere in WordPress.com la soluzione ideale.

Ma se hai bisogno di altre funzioni?

Creazione di un ambiente di staging, gestione di un’installazione multisito, disponibilità dei backup, ottimizzazione e performance sono aspetti importanti se vuoi avere il meglio dal tuo sito WordPress.

Vediamo come se la cavano le due versioni in questi casi.

Funzione multisito di WordPress

Con la versione self-hosted, puoi creare un’unica installazione di WordPress attraverso cui gestire più di un sito. Questa funzione, integrata nel CMS, è chiamata WordPress multisite.

Aggiungi Nuovo Sito WordPress Multisite

Uno dei casi d’uso più comuni è quello di creare siti in molteplici lingue e gestirli tramite un solo pannello di amministrazione. Se ti incuriosisce approfondire, ci sono anche altri modi per creare siti WordPress multilingua.

WordPress.com, invece, non permette di sfruttare la funzione multisito. Allo stato attuale è necessario sottoscrivere più piani e gestire i siti separatamente.

Esportare i contenuti

In alcuni casi può essere necessari esportare il contenuto del sito, per esempio per passare a una piattaforma diversa o per creare un copia del sito.

Con WordPress.org possiamo utilizzare la funzione Importa/Esporta integrata che ci permette di trasferire i contenuti da o verso altre piattaforme. Sfruttando questa funzione è possibile per esempio migrare da Blogger a WordPress.

Strumenti Importa

Anche i plugin ci possono venire incontro per trasferire un sito WordPress. Tra questi ci sono All-in-One WP Migration e Duplicator.

Duplicator Plugin WordPress

Con WordPress.com, invece, bisogna sempre tenere in considerazione il piano scelto. Solo i piani Business ed eCommerce ci permettono di utilizzare un plugin per la migrazione e creare una copia del sito.

In tutti gli altri casi dovremo fare affidamento sulla funzione Esporta come abbiamo visto nella guida su come passare da WordPress.com a WordPress.org.

Backup

Se hai un sito WordPress self-hosted, hai accesso ai file del sito e al database e in genere hai sempre la possibilità di creare un backup manuale. Alcuni hosting, come noi di SupportHost, includono anche backup automatici del sito.

Nel nostro caso, inoltre, puoi effettuare un backup completo dell’account con cPanel.

Per fare un backup di WordPress puoi usare dei plugin o procedere manualmente.

Backup

Con WordPress.com la situazione non è sempre rosea. In questo caso puoi scaricare un backup del sito e ripristinarlo solo con i piani eCommerce e Business che ti danno accesso a Jetpack backup.

Gli altri piani non includono la funzione di backup, inoltre non hai accesso al database e non puoi accedere direttamente ai tuoi file. L’accesso FTP è solo sui piani Business ed eCommerce.

Nel confronto WordPress.org vs WordPress.com, per sicurezza e backup vince la versione .org che ci permette di avere pieno controllo e accesso ai file.

SEO e performance

La scelta tra WordPress.org e WordPress.com può avere un impatto sul posizionamento?

In maniera diretta no. Alla base di entrambe le opzioni c’è lo stesso CMS e WordPress ci offre funzioni integrate per l’ottimizzazione per i motori di ricerca come la possibilità di creare URL leggibili e SEO-friendly.

Tuttavia, ci sono anche plugin che ci aiutano a semplificare alcune operazioni importanti per l’ottimizzazione come: gestire i redirect 301 o creare e inviare la sitemap.

In questo caso, l’ago della bilancia pende a favore di WordPress.org che ci permette di utilizzare i plugin che preferiamo.

Un altro aspetto importante riguarda le performance del sito.

Prestazioni Sito

Avere un sito veloce è importante perché ha un impatto diretto sull’esperienza dei visitatori. La velocità è anche al primo posto tra i pensieri di Google, visto che fa parte dei fattori che impattano sul ranking.

Per velocizzare WordPress non basta installare un plugin, ma occorre analizzare le risorse utilizzate, ottimizzare le immagini e non dimenticarsi di prestare un occhio di riguardo al database.

Per lavorare a ogni aspetto del sito viene da sé che occorre avere l’accesso ai file e al database. Tutte cose che puoi fare in autonomia con WordPress self-hosted.

In base all’hosting che scegli, potresti anche avvalerti della cache lato server per migliorare le prestazioni del sito. I nostri piani hosting WordPress 3 e 4 includono LiteSpeed con LSCache.

Con WordPress.com, invece, devi accontentarti della configurazione preimpostata e degli strumenti disponibili in base al piano a cui sei abbonato. Per esempio con i piani Business e eCommerce troverai il plugin Page Optimize.

Creare un ambiente di sviluppo: staging

Appoggiandoti a un servizio di hosting affidabile, avrai a disposizione lo staging. Questa funzione ti permette di creare una copia del sito su cui fare dei test.

Lo scopo di creare una copia di staging del sito è quello di poter effettuare le modifiche e fare tutte le verifiche prima di apportarle sul sito live.

Così facendo si evitano di creare errori imprevisti che intralciano i visitatori del sito. Pensa a siti con menu e altri elementi non funzionanti, o peggio eCommerce con problemi in fase di checkout.

Programmare

Con WordPress.org la disponibilità della funzione di staging dipende dal servizio hosting a cui ti affidi. Per esempio con tutti i nostri piani hosting è incluso Softaculous, uno strumento che ti permette di creare un ambiente di sviluppo in un click.

WordPress.com non offre la funzione di staging. In questo caso l’unico modo per procedere è creare una copia del sito con un’installazione in locale, per esempio con Local, MAMP o XAMPP.

Dopodiché puoi usare un plugin come All-In-One WP Migration per trasferire i file verso il sito e apportare le modifiche. Per farlo, però, è necessario avere un piano Business o eCommerce che ti consenta di installare il plugin.

WordPress.org o WordPress.com: quale scelgo per creare un blog?

Hai pensato di aprire un blog, ottimo! WordPress nasce proprio come piattaforma per blogging e può offrirti tutti gli strumenti necessari.

Bisogna fare però delle considerazioni soprattutto riguardo alla monetizzazione.

Blog

WordPress.org: pro e contro

Se nella creazione del blog vuoi avere il massimo controllo e possibilità di personalizzazione conviene usare WordPress.org.

Vantaggi di usare la versione .org:

  • avrai un dominio dall’aspetto professionale;
  • puoi guadagnare con un blog per esempio aderendo a un programma pubblicitario o vendendo corsi;
  • puoi usare plugin e temi per personalizzare il tuo blog;
  • hai il completo accesso a file e database.

Svantaggi di WordPress.org:

  • non puoi creare un blog gratuito perché ci sono i costi del piano hosting;
  • devi aggiornare WordPress, mentre con la versione .com gli aggiornamenti saranno automatici.

WordPress.com: pro e contro

Con WordPress.com, scegliendo il piano gratuito puoi creare un blog a costo zero e ridurre al minimo indispensabile le operazioni di gestione. Devi però sacrificare la possibilità di avere un dominio personalizzato e le altre funzioni di cui abbiamo parlato nel dettaglio.

Creando un blog gratuito con WordPress.com, sul tuo sito verranno mostrati gli annunci, su cui non hai controllo. Per rimuoverli dovrai passare a un piano a pagamento. Questo significa anche con il piano gratuito non potrai inserire i tuoi annunci e monetizzarli.

Con gli altri piani, a partire dal Premium, puoi aderire al programma pubblicitario ufficiale WordAds. Anche in questo caso, quindi, sei limitato nella scelta.

E per l’affiliate marketing? In questo caso non ci sono limitazioni in base al piano e puoi inserire link con affiliazioni a patto di rispettare sempre i termini del servizio.

Qual è più adatto se voglio aprire un eCommerce?

Anche in questo caso devo ripetermi. Con la versione self-hosted di WordPress non hai limiti e se vuoi creare un sito ecommerce, puoi sfruttare un plugin come WooCommerce.

Se vuoi percorrere la stessa strada scegliendo un piano WordPress.com, dovrai acquistare il piano eCommerce.

Ecommerce

Tutti gli altri piani proposti, infatti, anche quello Business, non supportano funzionalità avanzate per negozi online e sono limitati per quanto riguarda i sistemi di pagamenti.

WordPress.org vs WordPress.com: tabella riassuntiva

In questa tabella trovi un riepilogo delle caratteristiche dei piani offerti da WordPress.com messe a confronto con le funzioni della versione self-hosted.

Tieni presente che i costi e le funzioni messe a disposizione dall’hosting dipendono dal provider. In questa tabella, per semplicità, vedrai i servizi inclusi nei nostri piani hosting, come il dominio incluso per sempre e backup automatici su tutti i piani.

WordPress.orgWordPress.com (gratuito)WordPress.com (personale)WordPress.com (premium)WordPress.com (business)WordPress.com (eCommerce)
Costida 2,41€/mese0€da 4€/meseda 8€/meseda 25€/meseda 45€/mese
Dominio personalizzato
Dominio gratuitogratis per un annogratis per un annogratis per un annogratis per un anno
Assistenzavia emailvia mail e chatvia mail e chat (con priorità)via mail e chat (con priorità)
Installazione plugin
Personalizzazione e temi
Multisito
Esportare i contenuti (migrazione)
Staging
Backup
Accesso a file (FTP) e database
Pagamenti (non ricorrenti)limitati, non accetta i pagamenti PayPal
Funzionalità ecommerce
Monetizzazione con annunci pubblicitarilimitato, solo WordAdslimitato, solo WordAdslimitato, solo WordAds
Affiliate marketing

In poche parole

Wordpress Com Logo

WordPress.com fa per te se:

  • vuoi creare un sito o blog gratuito;
  • non vuoi occuparti della gestione tecnica (aggiornamenti, backup, accesso a file e database);
  • vuoi creare un portfolio o blog personale;
  • non hai bisogno di personalizzare l’aspetto e le funzioni.
Wordpress Org Logo

WordPress.org fa per te se:

Prova gratis e senza impegno uno dei nostri piani hosting per 14 giorni. Non è richiesto nessun dato di pagamento!

Prova gratis
  • hai un budget (anche minimo) da investire;
  • vuoi controllare ogni aspetto del sito;
  • vuoi creare un sito, blog o ecommerce dall’aspetto professionale;
  • non vuoi avere limiti nella personalizzazione.

Conclusioni

Abbiamo visto come in termini di personalizzazione e libertà di gestione WordPress.org non abbia eguali. D’altra parte WordPress.com, con la presenza del piano gratuito, può essere la soluzione ideale per un piccolo progetto personale.

In definitiva meglio WordPress.org o WordPress.com? Non esiste un’unica risposta, ma la decisione dipende dalle tue esigenze.

Grazie a questo confronto dettagliato dovresti avere tutte le informazioni necessarie a guidarti nella scelta. Hai ancora domande o considerazioni da fare? Scrivile qui nei commenti.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

chevron-down