fb-pixel
Logo Supporthost

Alternativa ad Aruba

Marzo 30, 2020 / Pubblicato in:  da Ivan Messina
Nessun commento

Sei sei alla ricerca di un’alternativa ad Aruba sei arrivato nel posto giusto. Nonostante qualcuno afferma che Aruba fa schifo, di fatto si tratta di un servizio economico, sul quale si possono leggere svariate recensioni negative in giro, tutto sommato valido, altrimenti non si spiegherebbe il loro successo negli anni.

A parità di features offriamo un prezzo inferiore. L’unica cosa che Aruba offre in più rispetto a noi è lo spazio illimitato, una cosa che non vogliamo offrire finché non vedremo in vendita hard disk con capacità illimitata.

Vogliamo essere sicuri che il tuo sito web sia sempre al massimo. Per questo motivo limitiamo il numero di account che manteniamo su un singolo server. In questo modo i nostri server non sono mai sovraccarichi ed il tuo sito sarà sempre al massimo.

Aruba è il primo provider a livello italiano, ed è arrivato addirittura a farsi pubblicità sulla televisione nazionale ed avere un team racing. Aruba ha vari problemi universalmente riconosciuti in rete.

A quanto pare l’ufficio legale di Aruba non è molto contento che si parli male di loro, anche se le cose dette corrispondono al vero. Siamo stati minacciati di azioni legali e abbiamo modificato questo articolo.

Personalmente ho sempre visto le critiche come un modo per migliorare, a quanto pare non per tutti è così.

Penso che dovrebbe investire più energie per arrivare in orbita che in azioni legali. Non puoi fare causa alla tua strada verso la luna. Non importa quanto sono bravi i tuoi legali.

Elon Musk, riferito alle azioni legali di Bezos contro SpaceX

Basta andare su trustpilot per vedere che il punteggio indicato dagli utenti è di 4,1 quando la maggior parte di aziende nello stesso settore ha punteggi superiori a 4,8.

Prova gratis e senza impegno uno dei nostri piani hosting per 14 giorni. Non è richiesto nessun dato di pagamento!

Prova gratis

Sempre su trustpilot possiamo vedere che il 27% ha definito il servizio come scarso, e un ulteriore 4% lo ha definito mediocre. Vale a dire che il 31%, quasi 1 utente su 3, reputa il servizio come scarso o mediocre.

Prima di scegliere Aruba leggi bene quelle recensioni, e magari leggi anche qualche recensione positiva per controbilanciare.

Inoltre Aruba ha un pannello di controllo diviso il 1000 parti, e molte/alcune di queste parti richiedono un login a parte e vengono aperte in un nuovo tab. Una cosa che a me non è sembrata molto user friendly, e a quanto pare non solo a me.

Alternativa Aruba Pannello
Recensione relativa al pannello di controllo su Aruba
Alternativa Aruba Pannello Di Controllo
Altra opinione su trustpilot relativa al pannello di Aruba

In questo articolo vediamo come comparare i nostri servizi con quelli di Aruba. Se sei un cliente insoddisfatto di Aruba vedremo come passare a SupportHost senza alcun disservizio e come ottenere anche un miglioramento nelle prestazioni del tuo sito web.

Alternativa Ad Aruba

Ogni mese spostiamo siti di clienti da Aruba verso SupportHost, la migrazione è semplice e veloce, senza alcuna perdita di dati ma soprattutto senza alcun disservizio. Siamo un’ottima alternativa Aruba.

Prestazioni

Se vuoi il massimo delle prestazioni per il tuo sito web SupportHost è il partner ideale. Anche se il tuo sito ha grandi volumi di visite abbiamo soluzioni su misura per te, senza dover spendere un capitale per un server dedicato. I nostri piani semidedicati infatti supportano grandi volumi di visite mantenendo contenuto il costo annuale del servizio.

Se hai bisogno di un aiuto a trovare il piano hosting più adatto alle tue esigenze contattaci. Saremo felici di trovare la soluzione su misura per te e per il tuo sito web.

Abbiamo eseguito dei test sul sito internet di un cliente prima e dopo la migrazione da Aruba verso SupportHost. Il cliente è passato a un piano Condiviso2 ed abbiamo eseguito gli stessi test subito dopo. Il cliente ha circa gli stessi costi annuali, ma con prestazioni differenti.

Ovviamente tutti i test sono stati eseguiti utilizzando gli stessi parametri con i vari strumenti. Ad esempio impostando lo stesso tipo di browser, connessione e posizione di test per ogni strumento, allo scopo di non falsare i risultati.

I tempi di caricamento in termini assoluti non sono tra i migliori, il tempo di caricamento dipende da come è strutturato il sito web. In questo caso è importante valutare la differenza nei tempi di caricamento prima e dopo il cambio provider, in modo da valutare le prestazioni dell’hosting. Dal momento che non sono state effettuate modifiche al sito web possiamo valutare le prestazioni del servizio hosting. Se sei alla ricerca di una alternativa valida ad Aruba sei nel posto giusto, i testi qui sotto te lo dimostreranno.

GTmetrix è forse il miglior strumento per testare le prestazioni di un sito.

Oltre a permetterci di valutare le prestazioni questo strumento ci fornisce delle indicazioni per l’ottimizzazione.

Test Gtmetrix Aruba

A seguito della migrazione del sito del cliente su SupportHost abbiamo eseguito una nuova misurazione su GTmetrix usando Londra come località di test:

Test Gtmetrix Alternativa Aruba Supporthost

Abbiamo visto un miglioramento considerevole nel tempo di caricamento delle pagine del sito. Ovviamente su questo sito specifico si dovrebbe lavorare per ridurre la dimensione della pagina ed il numero di richieste in modo da migliorare ulteriormente le prestazioni, ma questo non è oggetto di questo articolo.

WebPageTest è senza dubbio uno tra i migliori strumenti per la misurazione della velocità di caricamento delle pagine di un sito web.

Abbiamo testato le prestazioni del sito web prima e dopo la migrazione, senza aver eseguito alcun tipo di modifica al sito web, in modo da valutare le prestazioni dei due diversi servizi di hosting.

Ecco il risultato del test su Aruba:

Test Webpagetest Aruba

Qui invece i risultati del test dopo aver trasferito il sito web da Aruba a SupportHost

Test Webpagetest Alternativa Aruba Supporthost

Anche in questo test notiamo un miglioramento delle prestazioni nel sito del cliente. Ovviamente resta il problema che la pagina pesa più di 3MB quindi le prestazioni non saranno mai al massimo senza un buon lavoro di ottimizzazione.

Pingdom è un tool per testare le prestazioni del tuo sito web. A causa del modo in cui esegue la misurazione tende a fornire dei tempi di caricamento inferiori alla realtà e fornisce meno indicazioni su quali parti necessitano di ottimizzazione rispetto ad altri strumenti.

Pingdom rappresenta un ottimo strumento per comparare le prestazioni di un sito prima e dopo, per questo motivo ho deciso di includere qui questi test.

Test Pingdom Aruba

Abbiamo eseguito un secondo test dopo aver spostato il sito web su SupportHost, prima che potesse essere eseguita qualche modifica al sito per evitare di falsare i risultati

Test Pingdom Alternativa Ad Aruba Supporthost

Notiamo un netto miglioramento nelle prestazioni del sito web dopo il passaggio da Aruba, i tempi di caricamento sono ridotti alla metà.

Google ci mette a disposizione il suo strumento ufficiale per valutare le prestazioni di un sito web. Vediamo se la migrazione da Aruba a SupportHost ha comportato un miglioramento o meno nei risultati del test.

Test Pagespeed Aruba

Abbiamo quindi eseguito lo stesso test dopo il completamento del trasferimento.

Test Pagespeed Alternativa Aruba Supporthost

Anche in questo caso notiamo un lieve miglioramento nei tempi di caricamento del sito web rispetto ad Aruba.

Il Time to First Byte, spesso chiamato TTFB, è una misurazione dei millisecondi necessari per l’invio del primo byte dopo che il browser ha effettuato la richiesta.

Abbiamo eseguito il primo test quando il sito era ancora ospitato su Aruba:

Test Ttfb Aruba

Poi un secondo test dopo che abbiamo completato il trasferimento a SupportHost, ma prima di eseguire modifiche al sito web:

Test Ttfb Alternativa A Aruba Supporthost

Si nota un dimezzamento del TTFB dopo il passaggio, parliamo comunque di un risultato non ottimale, migliorabile con un buon lavoro di ottimizzazione di WordPress.

Lo strumento Sucuri LoadTimeTester ci permette di misurare le prestazioni di un sito web da diverse posizioni.

Prima di procedere al trasferimento abbiamo eseguito un test su Aruba ottenendo questi risultati:

Test Sucuri Aruba

Abbiamo quindi eseguito un secondo test dopo aver completato il trasferimento da Aruba a SupportHost:

Test Sucuri Alternativa Ad Aruba Supporthost

Anche in questo caso notiamo un netto miglioramento nei tempi di caricamento del sito web.

Prova gratis e senza impegno uno dei nostri piani hosting per 14 giorni. Non è richiesto nessun dato di pagamento!

Prova gratis

LoadImpact è un strumento che genera un picco di traffico su un sito web e ci permette di capire come risponde il sito ed il server sotto un carico di questo tipo.

Ecco i risultati del test eseguito su Aruba prima di aver effettuato la migrazione:

Test Loadimpact Aruba

Sotto riportiamo invece i risultati dello stesso test dopo che il trasferimento a SupportHost è stato completato:

Test Loadimpact Alternativa A Aruba Supporthost

Come in tutti gli altri test i risultati su SupportHost riportano dei tempi di caricamento inferiori. Notiamo infatti che siamo passati dai 9 secondi di Aruba a 6 secondi su SupportHost. Un risultato senza dubbio migliorabile con un lavoro di ottimizzazione.

Gestione delle risorse

Se hai già controllato le pagine relative ai nostri servizi di hosting, allora sai che limitiamo il numero massimo di account in base alle risorse che prevediamo ogni sito possa consumare per evitare sovraccarichi su un server. Se un server viene sovraccaricato tutti gli atri siti ospitati sullo stesso server avranno dei rallentamenti, o nel peggiore dei casi dei down dovuti ai problemi creati dal singolo account.

In questo modo se un sito che risiede sullo stesso server dove risiede il tuo ha un picco di traffico o è sotto attacco il tuo sito non ne risentirà. È necessario imporre un limite di risorse in un hosting condiviso al fine di evitare che un singolo account possa creare problemi a tutto il server.

Se ad esempio un sito riceve un picco di visite o è sotto attacco il nostro sistema automatico sospende l’account temporaneamente per evitare un sovraccarico sul server.

Differenze nella gestione delle risorse

Abbiamo eseguito delle ricerche ed aruba non ha un controllo di questo tipo. Questo ovviamente ha un piccolo aspetto positivo, se tu hai un sito con un numero di visite enorme loro non sono in grado di accorgersene fino a quando non crei grossi problemi al server. Ma in realtà questo è un problema. Basta un sito che sta sul tuo stesso server è sotto attacco, ha un picco di traffico, oppure ha un semplice errore di programmazione che genera un loop per mandare offline il tuo sito. Magari causandoti un danno economico.

Una volta che hai creato problemi a tutto il server l’unica opzione possibile è quella di bloccarti il sito web, con tutti i problemi che questo comporta.

Abbiamo trovato in rete una comunicazione inviata da Aruba ad un cliente (anche se pubblica abbiamo preferito cancellare i riferimenti personali):

Alternativa Aruba Risorse

In pratica viene bloccato il sito del cliente perché ha usato troppe risorse, e il sito rimane bloccato fino a che il problema non viene risolto.

Se la stessa situazione fosse successa con SupportHost il problema sarebbe stato diverso. Prima di tutto il server non avrebbe avuto alcun problema, e quindi i siti di tutti i clienti non avrebbero avuto alcun downtime. Questo perché il nostro sistema di monitoraggio non avrebbe mai permesso un utilizzo del 60% della CPU di un server.

Quello che sarebbe successo su SupportHost è che il sito avrebbe avuto dei blocchi temporanei, isolati al sito che crea problemi. Il cliente sarebbe stato contattato indicando la natura del problema e un possibile modo per risolvere ed evitare che succedesse nuovamente in futuro.

Ovviamente è solo un esempio di un caso specifico. Resta il fatto che non avere un controllo automatico dei limiti di risorse sui singoli account può causare dei problemi su tutto il server. Nel caso di Aruba nello screenshot sopra il problema di un account ha creato un down a tutti i siti, anche se non sappiamo di che durata, a causa del riavvio del server.

Hosting facile

L’obiettivo di SupportHost è sempre stato quello di offrire un servizio alla portata di tutti.

La mission di SupportHost è sempre stata di offrire un servizio professionale, ma allo stesso tempo fruibile a tutti. In questo modo gli utenti avanzati possono ottenere il massimo mentre quelli più inesperti possono usare le funzioni base senza impazzire.

Per questo motivo usiamo cPanel, il pannello di controllo più intuitivo, ed abbiamo disponibile un tutorial per ogni funzione. Inoltre se non sai come eseguire una determinata operazione creiamo per te un tutorial con il nostro famoso servizio Tutorial on Demand, e lo creiamo entro 24 ore.

Con SupportHost tramite un solo pannello ed un solo login puoi gestire il tuo account hosting. Aruba, come ho detto prima, è famoso per avere un diverso pannello con un login diverso per ogni servizio, creando una situazione confusionaria anche per gli utenti più esperti.

Aruba Pannello Utente
Opinione su trustipilot di un utente che parla del pannello di controllo di Aruba

Versioni PHP

Per gli utenti più esigenti abbiamo disponibili diverse versioni di PHP. Di default sui nuovi account viene impostata l’ultima versione ma il cliente è in grado di scegliere quale versione utilizzare per ogni cartella nel suo account. Manteniamo sempre aggiornati i nostri server e le versioni software su di essi, quindi aggiungeremo le nuove versioni PHP man mano che vengono rese disponibili.

Al momento sono disponibili le seguenti versioni: 4.4 / 5.1 / 5.2 / 5.3 / 5.4 / 5.5 / 5.6 / 7.0 / 7.1 / 7.2 / 7.3 / 7.4 / 8.0 / 8.1

Staging

Con SupportHost puoi creare una versione di staging del tuo sito web in pochi click. Vale a dire che puoi creare una copia del tuo sito web per eseguire dei test e poi decidere se copiare (con un click) le modifiche sul tuo sito in produzione oppure no.

Inoltre hai la libertà di installare un versione PHP diversa sull’installazione di staging, in modo da vedere se ci sono problemi con una versione più nuova di PHP.

Con Aruba è possible avere lo staging soltanto su alcuni piani, mentre noi lo offriamo gratuitamente a tutti i nostri clienti.

Backups

Tutti i nostri piani includono nel prezzo un servizio backup. Ogni giorno viene creato un backup incrementale del tuo account. Vengono mantenuti gli ultimi 30 backup e puoi ripristinarli in completa autonomia.

Aruba richiede un pagamento addizionale per il servizio backup di 2€ l’anno, di certo non è caro. Con questo servizio creano periodicamente due backup, uno giornaliero ed uno settimanale. Vale a dire che invece di poter scegliere fra 30 backup degli ultimi 30 giorni puoi scegliere soltanto tra due backup, uno del giorno prima ed uno di pochi giorni prima.

Altre opzioni avanzate

Si tutti i piani hosting includiamo:

  • Connessione SSH su richiesta, non è possibile ottenere questa funzione su Aruba a meno di acquistare un servizio dedicato (quindi vps, cloud o server dedicato)
  • GIT presente su tutti i piani, Aruba non offre GIT

Caratteristiche

È difficile comparare i prezzi e le caratteristiche dei due hosting. Aruba offre spazio e traffico illimitati, in alcuni piani non è incluso nemmeno un database MySQL.

Il piano più economico che include almeno un database MySQL è pari a 50€ + IVA, pari a quasi il doppio molto più caro del nostro account Condiviso 1, che costa 34 € l’anno tasse escluse.

Migrazione gratis

Se passi a SupportHost pensiamo noi alla migrazione del tuo sito web. Non devi far niente se non aspettare qualche ora mentre noi ci occupiamo di tutto. Offriamo questo servizio gratuitamente. Tieni presente che dal momento che Aruba non usa cPanel potrebbe essere necessaria una spesa aggiuntiva per il trasferimento delle email, dal momento che dobbiamo eseguire l’operazione in modo manuale.

Con Aruba questo servizio non è incluso, quindi devi spostare da solo il tuo sito, oppure pagare un professionista per farlo.

Supporto esperto

Il nostro nome non è stato scelto a caso. Il nostro focus è sempre stato incentrato sull’offrire al cliente il miglior supporto possibile. Veloce e risolutivo.

Siamo l’unico provider in Italia ad offrire una garanzia sul supporto. Questo significa che se non rispondiamo nei tempi prestabiliti hai diritto ad un rimborso.

Rispondiamo il 90% dei ticket entro 2 ore, solitamente entro pochi minuti, con la soluzione! Se hai un problema non dovrai far altro che aprire un ticket per vederlo risolto. Per fornire un miglior supporto abbiamo deciso di evitare il supporto telefonico. In questo modo abbiamo uno storico di tutti i ticket del cliente, ed i nostri tecnici non vengono interrotti in continuazione dalle telefonate.

Durante la stesura di questo articolo abbiamo inviato una richiesta prevendita (una domanda specifica sui limiti di risorse degli account condivisi). Dopo 3 giorni abbiamo ricevuto una risposta, che conteneva il link alla pagina di vendita dell’hosting WordPress, dove non erano elencati i limiti sui quali chiedevamo informazioni.

Questo non significa che rispondano sempre dopo 3 giorni, magari siamo stati sfortunati noi con la nostra richiesta. Il mio consiglio, come ho scritto nel post dove spiego come scegliere un hosting, è sempre quello di contattare il provider prima di acquistare facendo qualche domanda. La velocità e la qualità della risposta possono dare un’idea del servizio che si avrà.

Affiliazione

Noi di SupportHost offriamo una scelta ai nostri clienti. Diamo la possibilità di scegliere tra una commissione ricorrente del 15% (ovvero se il cliente rinnova ricevi una commissione anche al rinnovo) o una commissione del 40% una tantum (ovvero il 40% sull’importo del primo acquisto.

Con Aruba esiste una commissione fissa del 10%

Recensioni

Ovviamente una grande azienda come Aruba ha più recensioni rispetto a una piccola azienda. Ed è normale che con un maggior numero di recensioni si abbiano più recensioni negative.

Prova gratis e senza impegno uno dei nostri piani hosting per 14 giorni. Non è richiesto nessun dato di pagamento!

Prova gratis

Quello che è importante è non avere una alta percentuale di recensioni negative.

Recensioni Supporthost
Panoramica delle recensioni su SupportHost su TrustPilot

Abbiamo qualche recensione a 1 e 3 stelle, che ti invito a leggere. Il 98% delle recensioni sono a 4 e 5 stelle.

Recensioni Aruba
Panoramica delle recensioni su Aruba su TrustPilot

Come dicevo all’inizio di questo articolo quasi 1 cliente su 3 ha commentato con una recensione negativa. Anche qui ti invito a leggere le recensioni negative prima di decidere se acquistare o meno il servizio.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

chevron-down