fb-pixel
Logo Supporthost
Log in

Social Media Marketing: guida completa

Agosto 12, 2021 / Pubblicato in:  da Ivan Messina
Nessun commento

Cosa differenzia il Social Media Marketing dal marketing tradizionale? Quando la comunicazione si sposta sui social media cambiano le regole.

L’obiettivo è quello di puntare a una forma di comunicazione più immediata e diretta. I contenuti devono saper emozionare, coinvolgere e divertire e idealmente mirare a diventare virali in modo da favorire il passaparola spontaneo e attrarre un numero di utenti sempre maggiore.

Ma come si fa a raggiungere questi risultati?

Sicuramente partendo dal padroneggiare i canali di comunicazione, scegliere il pubblico a cui rivolgersi e porsi degli obiettivi chiari.

La strada da percorrere per mettere in piedi una strategia di Social Media Marketing efficace è lunga, per cui è meglio partire con ordine.

In questo articolo vedremo quali risultati è possibile raggiungere attraverso il Social Media Marketing e perché è importante inserire questa strategia tra i propri obiettivi.

Faremo una panoramica dei principali canali social soffermandoci sul numero di utenti attivi, il tempo medio trascorso dagli utenti su ogni social e l’età media degli utenti. Per poi vedere come delineare una strategia partendo dall’analisi e dalla definizione degli obiettivi.

Ci soffermeremo quindi sugli strumenti di Social Media Marketing che possono venirci in aiuto nell’affrontare ogni fase del cammino: dal trovare idee per i contenuti ad analizzare i risultati ottenuti.

Per iniziare partiamo dalla differenza tra Social Media Marketing e altre forme di marketing digitale e advertising.

Social Media Marketing vs Digital Marketing

Per Digital Marketing si intendono tutte quelle strategie che sfruttano i canali digitali come siti web, email marketing, banner pubblicitari, annunci TV e campagne di SMS.

Il web marketing che a sua volta fa parte di un insieme più ampio, ovvero il digital marketing, punta su tutta una serie di canali web che include il sito web, l’email marketing e il content marketing.

Social Media Marketing

Quando il web marketing viene applicato ai social network si parla di Social Media Marketing, una branca a sé che mira alla promozione del brand attraverso la vetrina dei social media. Se, quindi, con web marketing si intendono genericamente tutte quelle strategie di marketing online, con social media marketing o social marketing si restringe il campo alle sole piattaforme social.

L’obiettivo delle strategie di Social Media Marketing è quello di coinvolgere e stimolare a interagire consumatori e potenziali clienti.

Social Media Marketing vs Social Media Advertising

È doveroso fare una distinzione tra Social Media Marketing e Social Media Advertising. Quando si parla di Social Media Advertising o anche di Social Advertising o Social Ads, ci si riferisce nello specifico alle strategie pubblicitarie a pagamento. Ne sono un esempio le inserzioni sponsorizzate su Facebook o Instagram.

Se è vero che il Social Media Advertising fa parte di una strategia di Social Media Marketing, è anche vero che oltre alle campagne pubblicitarie a pagamento nel Social Media Marketing c’è anche tanto altro.

Vediamo quindi quali sono i vantaggi di applicare le strategie di Social Media Marketing e quali obiettivi si possono raggiungere.

Vantaggi del Social Media Marketing

Tra gli intenti che ci si propone ci sarà quello di migliorare la visibilità aziendale, influenzare le decisioni di consumo, ma anche introdurre e promuovere le novità. A differenze delle attività di marketing mirate alle vendita diretta di beni o servizi, il fine del Social Media Marketing è piuttosto quello di:

  • aumentare la “notorietà” di un brand (brand awareness)
  • migliorare il grado di coinvolgimento dei consumatori sia nei confronti del marchio che dei singoli contenuti o iniziative (engagement)
  • acquisire nuovi contatti, attirando potenziali clienti (lead generation)
  • aumentare il traffico verso il proprio sito o ecommerce.

Di conseguenza non si avrà un immediato riscontro in termini di incrementi di vendite, ma si sarà compiuto il primo e fondamentale passo in una strategia a più lungo raggio di inbound marketing. Le conversioni si tradurranno poi in vendite nei passaggi successivi e, quindi, in genere direttamente su ecommerce e siti web.

Analizziamo uno ad uno i vantaggi che si possono ottenere mettendo in atto le strategie di Social Media Marketing.

Aumentare la consapevolezza del brand

I social hanno una caratteristica che li distingue da altri veicoli di comunicazione, ovvero quella di riuscire a diffondere i contenuti in maniera capillare e soprattutto in tempi brevi. Sfruttare l’enorme potenziale di queste piattaforme può permetterti, quindi, di far conoscere servizi e prodotti che fornisci e più in generale rafforzare la presenza della tua azienda.

Migliorare il coinvolgimento dei consumatori

Immagina di poter mettere a disposizione di clienti e persone interessate alla tua azienda uno spazio in cui condividere opinioni e pareri sugli acquisti. Indipendentemente dal tuo settore, la strategia di Social Media Marketing prevede di raccogliere e prendersi cura di un’intera community che viene a crearsi intorno al tuo brand.

A differenza di altre forme di marketing impersonali e passive, come la pubblicità tradizionale, il Social Media Marketing ribalta le regole mettendo in primo piano gli utenti (e nella fattispecie i clienti) e dando vita a un vero e proprio dialogo tra azienda e consumatori.

La possibilità di instaurare un confronto stimola l’interesse e può essere la chiave di volta che porta non solo all’acquisto ma anche alla fidelizzazione del cliente.

Se, infatti, i potenziali clienti possono sfruttare le interazioni sui social per ricavare informazioni interessanti nelle fasi di prevendita, non bisogna nemmeno tralasciare l’importanza dei social nel post vendita.

Supporto

L’attenzione che l’azienda riserva ai clienti attraverso i canali social viene definita social caring. Alla sua base ci sono, infatti, tutte quelle attività di supporto e assistenza clienti che vengono fornite direttamente sui social media.

Acquisire nuovi contatti

La possibilità del dialogo diventa ancora più importante quando a divenirne protagonisti sono i potenziali clienti. I social diventano quindi un mezzo che i consumatori interessati possono utilizzare per informarsi e scoprire nuovi prodotti o servizi.

Nuovi Contatti

Allo stesso tempo però tra i principali vantaggi offerti dal Social Media Marketing c’è anche la possibilità di ottenere un vero e proprio identikit del cliente tipo, quello che oltreoceano è definito buyer persona, e sfruttare queste informazioni per intercettare il pubblico ideale. Una definizione accurata del target sarà fondamentale per avere un buon ritorno sull’investimento.

Integrare i social alle altre piattaforme

I social possono diventare un ponte che permette agli utenti di conoscere meglio la tua azienda e di raggiungerti così su altri canali. Non a caso uno degli obiettivi della strategia di Social Media Marketing sarà proprio quello di convogliare gli utenti verso il tuo sito.

Spesso nel passaggio da social a sito si realizza la conversione, l’utente decide di contattare l’azienda dopo averla conosciuta sui social e aver approfondito i dettagli su prodotti o servizi sul sito.

Social

Il passaggio successivo alla raccolta del contatto sarà la trasformazione del contatto in cliente. A questo punto il processo può prevedere spesso un ulteriore passaggio, quello in cui il cliente, soddisfatto della sua scelta, diventa a sua volta promotore del servizio.

Ricorda che oltre ad indirizzare gli utenti dai canali social verso il tuo sito web, è anche importante inserire dei collegamenti che dal tuo sito rimandando ai social su cui sei presente.

A questo proposito potrebbero interessarti i nostri articoli su come aggiungere le icone social sul tuo sito, posizionare le icone social per incrementare le condivisioni e quali plugin social sharing per WordPress sfruttare per semplificarti la vita.

Importanza del Social Media Marketing

Perché non dovresti sottovalutare l’importanza di una strategia di Social Media Marketing?

Per capirlo ci basta considerare un po’ di numeri. Dai dati raccolti nel report di gennaio 2021 di We are social e Hootsuite, risulta che il 59,7% della popolazione globale è un utente attivo di internet per un totale di 4,66 miliardi di persone.

Il 53,6% della popolazione è un utente attivo dei social media, stiamo parlando di ben 4,20 miliardi di utenti. La maggior parte degli accessi ai social avviene attraverso gli smartphone (4,15 miliardi) ovvero il 98,8% degli utenti utilizza i social direttamente da dispositivi mobili.

Una tendenza sempre più in aumento se paragoniamo questi dati a quelli di un anno fa (gennaio 2020) possiamo notare un aumento del 7,3 % di utenti attivi di internet con un incremento di 316 milioni di utenti. E sui social? In un anno c’è stato un aumento di 490 milioni, ovvero del 13,2%.

Social Network

È interessante notare non solo il numero di utenti dei social media, ma anche la quantità di tempo trascorsa dagli utenti sui social. In media ogni persona trascorre 2 ore e 25 minuti al giorno utilizzando i social.

Le ore spese giornalmente sui social variano anche molto in funzione dell’età, ecco una panoramica in base alle diverse fasce:

  • dai 16 ai 24 anni: 2 ore e 39 minuti (maschi), 3 ore e 14 minuti (femmine)
  • dai 25 ai 34 anni: 2 ore e 29 minuti (maschi), 2 ore e 45 minuti (femmine)
  • dai 45 ai 54 anni: 1 ora e 47 minuti (maschi), 2 ore e 1 minuto (femmine)
  • dai 55 ai 64 anni: 1 ora e 21 minuti (maschi), 1 ora e 35 minuti (femmine).

E per quanto riguarda le abitudini di ricerca?

Il 98% delle ricerche viene svolto utilizzando i motori di ricerca tradizionali, indipendentemente dal dispositivo utilizzato. Il 44,8% degli utenti raccoglie le informazioni sui brand attraverso i social media.

I social media vengono utilizzati per svariate ragioni dal restare aggiornati sulle notizie e gli eventi fino a seguire personaggi famosi o supportare associazioni di beneficenza. Ecco i principali utilizzi:

  • restare aggiornati sull’attualità o gli eventi del momento (36,5%)
  • trovare contenuti divertenti (35%)
  • passare il tempo libero (34,4%)
  • vedere cosa fanno gli amici (33%)
  • condividere foto o video (27,9%)
  • cercare prodotti da acquistare (27,5%).

Utilizzo dei social in Italia

Abbiamo dato uno sguardo alle abitudini degli utenti nel mondo e in Italia, invece, cosa succede?

Gli utenti attivi di internet ammontano a 50,54 milioni equivalenti all’83,7% della popolazione.

Ben 41 milioni di utenti sono attivi sui social e ognuno di essi vi trascorre in media 1 ora e 52 minuti al giorno. Anche in questo caso l’utilizzo dei social avviene perlopiù da dispositivi mobili (98,2% dei casi).

Il 98,7% delle ricerche viene svolto usando i motori di ricerca (da qualsiasi dispositivo), mentre il 33,3% delle ricerche che riguardano i brand viene eseguito prevalentemente sui social.

Social Media Marketing: una panoramica delle piattaforme

Dopo aver appurato, numeri alla mano, che i social fanno ormai parte della nostra quotidianità, diamo uno sguardo più da vicino ai diversi canali a disposizione.

Vediamo, quindi, quali sono le piattaforme maggiormente utilizzate per mettere in atto la propria strategia di Social Media Marketing e a che bacino di utenza ti possono dare accesso.

Facebook

Facebook

Numero di utenti attivi: 2,74 miliardi.

Tempo medio trascorso da ogni utente ogni mese: 19,5 ore.

Pubblico potenziale che è possibile raggiungere con le campagne pubblicitarie: 2,18 miliardi.

Pubblico potenziale che è possibile raggiungere con le campagne pubblicitarie su Facebook Messenger: 1,05 miliardi.

Percentuali di utenti che accedono da dispositivi mobili: 98,3%.

Percentuale di utenti che accedono solo da smartphone: 81%.

Età media degli utenti Facebook: perlopiù nella fascia di età inferiore a 35 anni, anche se è usato abbastanza comunemente anche tra i 36 e i 65 anni e oltre.

Gli utenti utilizzano Facebook per la ricerca di informazioni, ma anche per seguire i brand. Le aziende dal canto loro possono usarlo per condividere contenuti che interessino al pubblico, raggiungere nuovi clienti, ma anche offrire supporto.

Youtube

Youtube

Numero di utenti attivi: 2,291 miliardi.

Tempo medio trascorso da ogni utente ogni mese: 23,2 ore.

Età media degli utenti YouTube: il picco di utilizzo si ha fra i 16 e i 24 anni, in genere il pubblico va dai 16 ai 45 anni.

L’aumento dell’attività di video marketing ha fatto aumentare l’interesse delle aziende verso la piattaforma di condivisione di video più usata al mondo.

Instagram

Instagram

Numero di utenti attivi: 1,221 miliardi.

Tempo medio trascorso da ogni utente ogni mese: 10,3 ore.

Pubblico potenziale che è possibile raggiungere con le campagne pubblicitarie: 1,22 miliardi.

Età media degli utenti Instagram: oltre la metà degli utenti è al di sotto dei 35 anni.

Instagram è il social dei contenuti multimediali per eccellenza. Non solo foto e caroselli, ma anche video, storie e i più recenti reels (mini clip di pochi secondi). Dalle aziende può essere utilizzato per condividere immagini dei prodotti e raccontare la nascita e la storia dell’azienda.

Instagram è perfetto anche per condividere contenuti interessanti e notizie che riguardano il settore in cui l’azienda opera oppure sfruttare i video live per dare anche la possibilità agli utenti di interagire in tempo reale. Inoltre con la funzione Instagram Shop è possibile creare un vero e proprio catalogo e inserire diversi prodotti in una sola immagine per reindirizzare poi gli utenti al tuo sito o ecommerce. Se ti interessa puntare sulla vendita sui canali social, prima di creare un sito ecommerce dovresti assicurarti di scegliere una piattaforma che possa integrarsi facilmente alla vendita multicanale.

Twitter

Twitter

Numero di utenti attivi: 353 milioni.

Tempo medio trascorso da ogni utente ogni mese: 5,6 ore.

Pubblico potenziale che è possibile raggiungere con le campagne pubblicitarie: 353,1 milioni.

Età media degli utenti Twitter: l’età media si concentra tra i 25 e i 49 anni.

Dai brand viene utilizzato perlopiù per attività di supporto ai clienti. Gli utenti lo utilizzano per condividere opinioni sui trend del momento, ma anche ricercare informazioni sulle aziende e i loro prodotti. È interessante notare che il pubblico su Twitter è in prevalenza maschile (68,5%).

TikTok

Tiktok

Numero di utenti attivi: 689 milioni.

Tempo medio trascorso da ogni utente ogni mese: 13,3 ore.

Pubblico potenziale che è possibile raggiungere con le campagne pubblicitarie: 689 milioni.

Età media degli utenti TikTok: il picco del pubblico ha tra i 10 e i 29 anni.

TikTok nasce nel 2016, ma la vera rivoluzione con il boom di utenti si è avuta nel 2019. Il social si basa sulla condivisione di brevi video (15 o 60 secondi, estesi di recente a 3 minuti).

Sempre più brand scelgono di puntare sulla piattaforma sfruttandola nella loro strategia di Social Media Marketing, alcuni esempi sono Guess, NBA, Levi’s e Nascar.

LinkedIn

Linkedin

Numero di utenti attivi: 774 milioni.

Tempo medio trascorso da ogni utente ogni mese: 37 minuti.

Età media degli utenti LinkedIn: tra i 25 e i 34 anni.

LinkedIn è il social media incentrato sul mondo del lavoro e sulla creazione di contatti professionali. I brand lo utilizzano perlopiù per la ricerca di dipendenti, ma creando una pagina aziendale spesso puntano anche a valorizzare la storia del marchio e a condividere contenuti riguardo al settore in cui operano.

Pinterest

Pinterest

Numero di utenti attivi: 442 milioni.

Tempo medio trascorso da ogni utente ogni giorno: 14 minuti.

Età media degli utenti Pinterest: perlopiù tra i 16 e i 24 anni.

Pinterest è una piattaforma che viene utilizzata principalmente per condividere idee creative. Immagini, foto e video possono essere catalogate in bacheche tematiche per essere più facili da consultare.

I contenuti su cui puntare sono quelli visuali da semplici immagini a infografiche, video e gif. È interessante notare che il social viene utilizzando prevalentemente dalle donne (77,1%).

Snapchat

Snapchat

Numero di utenti attivi: 498 milioni.

Tempo medio trascorso da ogni utente ogni giorno: 30 minuti.

Età media degli utenti Snapchat: in prevalenza sotto ai 25 anni con un picco tra i 18 e i 24.

Su Snapchat tutti i contenuti condivisi sono temporanei e disponibili per 24 ore. Per le aziende può essere un’opportunità per svelare i contenuti “dietro le quinte” e puntare su un confronto più diretto, ma anche per lanciare nuovi prodotti.

Reddit

Reddit

Numero di utenti attivi: 430 milioni.

Durata media per visita: 9 minuti e 34 secondi (Dai dati raccolti su SimilarWeb).

Età media degli utenti Reddit: in prevalenza tra i 25 e i 34 anni.

All’inizio del 2021 Reddit si è classificato come 18esimo sito più visitato al mondo (settimo se consideriamo solo gli Stati Uniti). Sul sito i contenuti sono categorizzati in aree tematiche, i subreddit. Ogni contenuto viene valutato dagli utenti, in questo modo i contenuti più votati sono considerati più importanti e vengono mostrati prima nel feed.

Quora

Quora

Numero di utenti attivi: 300 milioni.

Tempo medio trascorso da ogni utente ogni giorno: 4 minuti e 10 secondi (dai dati di Alexa.com).

Età media degli utenti Quora: 35 anni.

Quora raccoglie domande e risposte degli utenti sugli argomenti più disparati. Per le aziende rispondere alle domande sul settore di competenza e condividere contenuti pertinenti può essere un ottimo metodo per migliorare la propria reputazione online.

Nella tua strategia di Social Media Marketing puoi anche sfruttare i temi di tendenza su siti come Quora o Reddit, oltre a raccogliere informazioni su abitudini e bisogni dei consumatori.

WhatsApp

Whatsapp

Numero di utenti attivi: 2 miliardi.

Tempo medio trascorso da ogni utente ogni mese: 19,4 ore.

Numero di utenti di WhatsApp Business: 50 milioni.

Tempo medio trascorso da ogni utente ogni mese (WhatsApp Business): 9,3 ore.

Le applicazioni di messaggistica istantanea rivestono un ruolo sempre più importante e si stanno via via anche arricchendo di funzionalità pensate per le aziende.

La nascita di WhatsApp Business ne è un esempio, l’applicazione ti permette di creare un catalogo di prodotti e un profilo aziendale. Puoi anche etichettare le conversazioni per organizzarle al meglio e creare dei messaggi automatici di benvenuto o per avvisare che attualmente non ti è possibile rispondere.

Telegram

Telegram

Numero di utenti attivi: 500 milioni.

Tempo medio trascorso da ogni utente ogni mese: 2,9 ore.

A differenza di WhatsApp, Telegram non offre un’applicazione dedicata per le aziende, ma ti permette comunque di personalizzare il profilo aziendale e di inserire una breve descrizione (massimo 70 caratteri).

Sull’applicazione è possibile creare gruppi e canali. Nei gruppi ogni membro può inviare messaggi e conversare, i canali invece permettono di inviare delle comunicazioni broadcast.

Ciò significa che iscrivendoti a un canale puoi ricevere comunicazioni e aggiornamenti, ma non hai la possibilità di rispondere. È un ottimo metodo quindi per mandare comunicazioni in tempo reale, ma anche informare i clienti di eventuali novità o offerte a tempo limitato.

Social Media Marketing: come iniziare

Come si ottengono risultati tangibili grazie ai social? Ci sono degli elementi fondamentali da prendere in considerazione per riuscire ad avere successo sui social media. Vediamo i passaggi basilari da seguire.

Esegui una Social Media Audit

Per poter definire gli obiettivi devi prima fare il punto della situazione e analizzare i risultati ottenuti finora. Dovrai quindi tenere traccia delle piattaforme che stai utilizzando al momento e capire quali di queste sta funzionando meglio.

Analisi Dei Dati

Per farlo ti vengono in aiuto gli strumenti di analisi dei social stessi. Ogni social ha in genere una sezione chiamata Analytics o Insight che ti permette di analizzare i dati.

Da queste metriche puoi individuare quali contenuti danno i maggiori risultati, quali sono gli orari ideali per pubblicare i post, ma anche informazioni sul tuo pubblico.

In molti casi, infatti, puoi anche accedere a un’analisi demografica e avere un riscontro su età, lingua e provenienza del tuo pubblico. Inoltre, puoi tenere traccia di quanto traffico portano i diversi canali verso il tuo sito web.

Stabilisci gli obiettivi del Social Media Marketing

Dopo aver chiaro dove sei arrivato finora, puoi concentrarti su quello a cui vuoi puntare. Cosa speri di ottenere dalla tua campagna di Social Media Marketing?

Potresti voler aumentare il traffico verso il tuo ecommerce o il tuo sito, concentrarti sulla lead generation o far aumentare la brand awareness.

Sarà proprio in base agli obiettivi che dovrai definire la strategia e monitorare i risultati, per questo è importante stabilire cosa vuoi ottenere all’inizio del tuo percorso nel definire una strategia di Social Media Marketing.

Obiettivi

Per la definizione degli obiettivi puoi seguire il modello SMART:

S come specific (specifico): quando definisci un obiettivo ciò che vuoi ottenere non deve essere vago, ma definito nei dettagli.

M come measurable (misurabile): se l’obiettivo che vuoi raggiungere è misurabile e non ambiguo saprai con certezza se sei riuscito a raggiungerlo.

A come achievable (raggiungibile): non ha senso fissare un obiettivo che non riusciresti mai a raggiungere.

R come relevant (rilevante): così come non dovresti esagerare con l’ambizione fissando obiettivi irraggiungibili, non dovresti nemmeno puntare su risultati troppo facili da ottenere.

T come time based (definito nel tempo): non basta stabilire quali risultati vuoi ottenere, ma è importante anche prefissare un tempo limite entro cui portarli a termine.

Individua il pubblico di riferimento

Affinché la strategia di Social Media Marketing sia efficace è importante concentrarsi sulla scelta del pubblico. Individuare il pubblico ideale ti permetterà di ottenere il massimo dei risultati, ma soprattutto è cruciale per le fasi successive.

Target

In base a interessi, età, e preferenze del pubblico dovrai, infatti, definire le piattaforme da utilizzare, che tipo di contenuti proporre e quali stile di comunicazione utilizzare affinché sia il più efficace possibile.

Scegli le piattaforme su cui puntare

Il passo logico successivo all’individuazione del pubblico sarà quello di scegliere quali social fanno al caso tuo.

Naturalmente la scelta dipende strettamente da quali social sono più utilizzati dal tuo target di riferimento e dal tipo di contenuti su cui vuoi puntare. Non dovrai necessariamente avere un profilo aziendale su ogni social, ma dovrai focalizzarti proprio su quelli più indicati per il tuo settore.

Stabilisci la strategia per i tuoi contenuti

Proprio come faresti per pianificare i contenuti da pubblicare sul tuo blog, anche sui social dovrai organizzare la pubblicazione o affidarne la gestione a una figura definita: il Social Media Manager. Stendere un piano editoriale ti permetterà di diversificare i contenuti e seguire una linea editoriale definita anziché pubblicare in maniera casuale.

In questo modo, inoltre, non resterai mai senza contenuti da pubblicare perché avrai già definito in partenza gli argomenti da trattare e potrai pubblicare con una certa regolarità.

Pianificare

Con un piano e un calendario editoriale potrai definire cosa pubblicare, quando farlo e su quale piattaforma. Così facendo potrai anche definire a priori le immagini da utilizzare e usare il formato giusto per ogni social.

Formati e misure sono importanti quando i contenuti visuali dei post sono al centro dell’attenzione, come abbiamo visto quando abbiamo parlato delle dimensioni foto Instagram.

Cosa intendo per diversificare i contenuti? Tieni presente che solo una parte dei contenuti dovrà mirare alla promozione diretta del brand e dei tuoi prodotti. La fetta più grossa di ciò che pubblicherai dovrebbe essere un contenuto utile o che sia di intrattenimento per il tuo pubblico.

Analizza i competitor

Per migliorare la tua strategia di Social Media Marketing non puoi fare a meno di analizzare l’operato dei competitor.

Quest’analisi ti permette di imparare dagli errori altrui ed evitare i passi falsi compiuti da altre aziende oltre a spronarti a fare di meglio e trasformare la tua in una strategia vincente.

Puoi partire definendo una lista dei tuoi principali competitor, scoprire su quali canali social si concentrano e con quale frequenza pubblicano i loro contenuti. Puoi anche analizzare il pubblico e vedere il ritmo di crescita, quali contenuti sono più coinvolgenti e quali punti deboli sfruttare a tuo vantaggio.

Analizza l’andamento

Siamo tornati di nuovo al punto di partenza, ovvero quello dell’analisi dei dati. Se vuoi occuparti di Social Media Marketing dovrai essere pronto a monitorare costantemente i risultati della tua strategia.

Solo in questo modo potrai verificare se sei vicino a raggiungere i tuoi obiettivi o se devi attuare dei cambiamenti.

Strumenti per Social Media Marketing

Per mettere in atto una strategia di Social Media Marketing è fondamentale utilizzare gli stumenti giusti. Dal migliorare l’organizzazione a valutare le interazioni e i risultati dei post, ci sono strumenti che ci aiutano a fare praticamente qualsiasi cosa.

Trovare idee per i contenuti

Uno dei momenti cruciali che dovrai affrontare sarà la produzione dei contenuti. Da dove si parte e come si fa a conoscere cosa cercano le persone?

Per trovare argomenti di tendenza e contenuti inerenti al settore in cui operi puoi utilizzare degli strumenti che faciliteranno il tuo lavoro nell’ambito del Social Media Marketing. Tra di essi non può mancare Google Trends che ti permette di monitorare l’andamento delle parole chiave e scoprire le ultime ricerche di tendenza.

Trovare Idee

C’è poi anche BuzzSumo che può aiutarti a capire quali contenuti ottengono maggiori interazioni e su quali canali. Lo strumento ti consente anche di analizzare la tua concorrenza, monitorare le parole chiave e individuare gli influencer dei vari settori e argomenti. Ottimo anche per trovare idee per scrivere un articolo per il tuo blog.

BuzzSumo ti permette di provare il servizio gratuitamente per 30 giorni, dopodiché potrai decidere se sottoscrivere un abbonamento mensile oppure usare la versione gratuita che è limitata a 10 ricerche mensili.

Un interessante strumento che ti permette di trovare gli hashtag collegati a una parola chiave è Hashtagify.

Creare i tuoi contenuti

Non può mancare la fase di creazione vera e propria dei contenuti.

Creare I Contenuti

Ecco alcuni strumenti che potrebbero fare al caso tuo:

Gifs: è uno strumento online che ti permette di creare gif a partire da video già in rete (YouTube, Instagram, ecc.) o caricando direttamente un tuo file.

Ezgif: ti permette di creare gif a partire da MP4 o anche immagini JPG.

Canva: tool accessibile direttamente online con cui creare grafiche per i social anche a partire da modelli predefiniti e già pronti per essere personalizzati.

Strumenti per l’editing video: puoi controllare il nostro articolo sui programmi per editing video per Mac per una panoramica.

Social Media Marketing e pianificazione

Dopo aver stilato un piano editoriale, aver preparato i contenuti e scelto quando pubblicarli, puoi semplificare la pubblicazione programmandoli. Tra gli strumenti di Social Media Marketing con questa funzione troviamo: Buffer, Hootsuite, Everypost e Postpickr.

Gli strumenti per la pianificazione ti permettono di programmare in anticipo la pubblicazione, in questo modo è più facile pubblicare i tuoi contenuti con regolarità e negli orari in cui è più facile ottenere il coinvolgimento del tuo pubblico.

Così facendo, inoltre, semplifichi di gran lunga la condivisione dei contenuti su diversi canali o la gestione di più profili.

Adattare i link esterni ai social

Ti sarà capitato di vedere sui social collegamenti a risorse esterne sotto forma di URL abbreviati.

Link

Accorciare i link può essere utile per diversi motivi:

  • risparmiare caratteri nei Tweet
  • tracciare i click ottenuti e quindi capire la provenienza del traffico verso il tuo sito
  • maggiore facilità nel condividerli.

Puoi creare gli short link con diversi strumenti, anche chiamati URL shortener o link shortener, tra i più utilizzati abbiamo Bitly e TinyURL.

Utilizzare gli Insights interni dei singoli social

Per monitorare l’andamento della tua strategia di Social Media Marketing puoi sfruttare gli strumenti di analisi interni dei social. Alcuni esempi sono gli Insight di Facebook e Instagram o i Pinterest Analytics.

Inoltre, se vuoi tenere traccia del traffico che arriva al tuo sito dai vari canali puoi contare su Google Analytics.

Conclusioni

Dai grandi ai piccoli brand, ogni impresa al giorno d’oggi dovrebbe sfruttare le possibilità offerte dal Social Media Marketing.

In questo articolo abbiamo esaminato i numeri (esorbitanti) che girano intorno al mondo dei social. Un mondo in continua espansione che coinvolge trasversalmente le diverse fasce d’età e influenza anche le abitudini di acquisto. Proprio per questo la presenza delle aziende sui social non è soltanto auspicabile, ma sempre più necessaria e indispensabile.

Sei d’accordo sull’importanza che riveste al giorno d’oggi una strategia di Social Media Marketing? Quali risultati hai ottenuto nel tuo caso? Fammi sapere con un commento.

Potrebbe interessarti anche:

Piano Editoriale
Piano editoriale: cos’è, come crearlo e quali tool usare
Prima di dedicarti alla creazione dei contenuti devi partire dalla costruzione di un solido piano editoriale. Questo piano deve essere […]
Social Media Manager Guida Completa
Social Media Manager: guida completa
Il lavoro del Social Media Manager è nato da poco e la sua nascita è strettamente correlata alla diffusione dei […]
Aggiungere Le Icone Social Sul Tuo Sito
Aggiungere le icone social sul tuo sito senza influire sulle prestazioni
Recentemente ho scritto un articolo sui migliori plugin social sharing per WordPress indicando che questi influiscono sulle prestazioni del sito […]
Icone Social Wordpress Qual E La Migliore Posizione
Icone social WordPress: qual è la migliore posizione?
I social al giorno d’oggi sono essenziali per ogni persona, viviamo infatti con i nostri smartphone incollati alla mano. Ognuno […]
I Migliori Plugin Social Sharing Per Wordpress
I 15 migliori plugin social sharing per WordPress
I social network sono uno strumento potentissimo e importantissimo per ogni tipologia di progetto scegliamo di lanciare online. Non ha […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

crossmenu