fb-pixel
Logo

Cos’è Joomla?

Giugno 16, 2022 / Pubblicato in:  da Maria Grazia Guzzo
Nessun commento

Stai cercando di capire cos’è Joomla e se è la soluzione adatta per creare il tuo sito web?

In questo articolo vedremo com’è nata la piattaforma, che requisiti ha e quali siti la usano.

Parleremo della curva di apprendimento e della disponibilità di documentazione. Inoltre, vedremo quali funzioni sono integrate e come si possono estendere con componenti aggiuntive.

Iniziamo dal vedere che cos’è Joomla e qual è stata la sua evoluzione fino ad oggi.

Cos'è Joomla

Cos’è Joomla e come nasce

Joomla è un CMS (Sistema di gestione dei contenuti) open source e gratuito. Con questa piattaforma possiamo creare siti web dinamici e gestirli attraverso un pannello di amministrazione ricco di funzioni.

Joomla è scritto in PHP e si appoggia a un database, in genere MySQL, anche se si possono usare anche altri database. La piattaforma è open source ed è rilasciata con licenza GNU/GPL v2.

Il CMS nasce nel 2005 come fork di Mambo, un altro CMS. La scissione dei due progetti ha portato al rilascio di una prima versione di Joomla il 16 settembre 2005.

Joomla

Perché “Joomla“?

Prova gratis e senza impegno uno dei nostri piani hosting per 14 giorni. Non è richiesto nessun dato di pagamento!

Prova gratis

Questo nome è stato scelto tra le centinaia di proposte della comunità. “Joomla” è una trascrizione fonetica di “Jumla”, termine Swahili che significa “tutti insieme“.

Il nome richiama, infatti, la volontà del team di sviluppo di collaborare e creare una grande e unita comunità.

Accanto al CMS, su cui ci concentreremo in questo articolo, c’è Joomla! Framework. Si tratta di un framework PHP pensato per creare applicazioni web e da linea di comando. Il CMS e il framwork funzionano in maniera indipendente.

Come funziona Joomla

Ora che abbiamo introdotto cos’è Joomla, possiamo capire come funziona e di cosa ha bisogno per farlo.

Joomla è un CMS che ci permette di creare un sito web grazie alle funzionalità già incluse nel core.

Accanto alle funzioni di base, è anche possibile estendere le possibilità del CMS con estensioni e template, anche personalizzati. Torneremo più avanti sulle funzioni e su come è possibile estenderle.

Quanti siti usano Joomla?

Dai dati di w3techs, attualmente il CMS è usato dal 2,5 % dei siti web che usano un CMS e dall’1,7% dei siti web totali.

Per avere un confronto, il CMS più usato attualmente è WordPress che viene utilizzato dal 64,3% dei siti basati su un CMS e dal 43% di tutti i siti web.

Ecco un grafico che mostra le percentuali di utilizzo dei principali CMS con dati aggiornati al 2022.

Utilizzo Dei Cms 2022
Fonte: w3techs (dati 2022)

Per vedere alcuni dei siti creati con Joomla, puoi consultare lo showcase che raccoglie alcuni dei siti creati con questo CMS.

Showcase Siti Con Joomla

Per quanto riguarda i tipi di siti, Joomla può essere utilizzato per siti di piccole aziende, magazine online, ecommerce, siti personali o di enti governativi, ma anche portali web di scuole, comunità e organizzazioni no-profit.

Nel 2021 Joomla ha ricevuto diversi premi dal CMS Critic People’s Choice Awards come miglior CMS open source e miglior CMS gratuito.

Requisiti di Joomla

La versione attuale di Joomla è la release 4, vediamo quali sono i requisiti tecnici da rispettare.

Versione PHP:

  • 7.2.5 (minimo).
  • 8.0 (raccomandato).

Database:

  • MySQL 5.6 o superiore.
  • PostgreSQL 11.0 o superiore.

Web server:

  • Apache 2.4 o superiore.
  • Nginx 1.18 o superiore.
  • Microsoft IIS 10 o superiore.

Come provare Joomla gratis

Se stai pensando di utilizzare Joomla come CMS per creare il tuo sito web, ti starai anche chiedendo come fare a provarlo gratis.

Partiamo col ribadire che Joomla è un CMS gratuito e open source.

Per provare le sue funzioni puoi scaricare l’ultima versione del CMS dalla sezione download del sito e installare Joomla in locale.

Oppure puoi provare il nostro hosting gratuito senza impegno. Puoi scegliere di preinstallare Joomla, così non dovrai preoccuparti dell’installazione.

Hai 14 giorni per fare tutte le prove che vuoi e poi decidere se passare ad un piano hosting Joomla o semplicemente lasciar scadere il piano trial, senza nessun obbligo.

Caratteristiche di Joomla

Abbiamo visto cos’è Joomla e di cosa ha bisogno per funzionare. Ora vediamo quali sono le sue caratteristiche.

Partiamo dalla curva di apprendimento del CMS, per andare a vedere quali sono le sue funzioni, come vengono gestiti i contenuti e come si può personalizzare con l’aggiunta di estensioni e template per Joomla.

Facilità d’uso e documentazione

Joomla è pensato per permettere a chiunque di creare un sito web dinamico senza dover avere conoscenze di codice.

L’obiettivo del team di sviluppo della piattaforma, infatti, è quello di permette a chiunque di pubblicare i propri contenuti. Per questo è possibile utilizzare il CMS senza imbattersi in una curva di apprendimento elevata.

Per imparare a utilizzare la piattaforma si può fare riferimento alla documentazione dettagliata messa a disposizione sul sito Joomla.org.

Inoltre è possibile contare su una vasta community composta da oltre 700.000 utenti sui diversi forum. Grazie ad essi è possibile ricevere risposte ed essere aiutati nella risoluzione dei problemi.

Funzioni integrate e gestione dei contenuti

In Joomla i contenuti sono organizzati in articoli. I post possono essere programmati e inoltre possiamo scegliere di impostare alcuni articoli in evidenza e scegliere anche l’intervallo di tempo in cui dovranno restare in evidenza nel sito.

Ogni articolo può far parte di una categoria e le categorie seguono un livello gerarchico: possiamo creare categorie e sotto-categorie.

Tieni presente che nelle versioni precedenti a Joomla 2.5, la gerarchia dei contenuti dei sito prevedeva un ulteriore livello: le sezioni.

Prova gratis e senza impegno uno dei nostri piani hosting per 14 giorni. Non è richiesto nessun dato di pagamento!

Prova gratis

Le sezioni contenevano a loro volta le categorie, e l’ultimo livello di questa gerarchia era sempre costituito dagli articoli.

Se hai familiarità con WordPress, nota che in Joomla non c’è distinzione tra “articoli” e “pagine”, ma tutti i contenuti sono “articoli” e si gestiscono quindi da un’unica sezione del pannello di amministrazione.

Per approfondire le differenze tra i due CMS, puoi controllare anche il nostro confronto WordPress vs Joomla.

Joomla Articoli
In questa schermata possiamo vedere che anche l’homepage del sito può essere modificata come qualsiasi articolo.

Dal pannello di amministrazione possiamo creare dei menu: oltre al menu principale possiamo anche creare un menu per il blog o un menu nel footer.

Oltre ai menu, con Joomla possiamo aggiungere dei moduli al nostro sito. I moduli corrispondono ai widget nell’ecosistema WordPress e ci permettono di mostrare gli articoli più letti o più recenti, le categorie e così via.

Joomla Moduli
I moduli del sito in Joomla.

Tieni presente che con i moduli possiamo gestire non solo l’aspetto del sito e quindi il front-end, ma anche personalizzare il backend. I moduli sono infatti suddivisi in due categorie: quelli del sito e quelli amministrativi.

Moduli Amministrativi Joomla
I moduli che possiamo aggiungere al pannello di controllo.

Dal pannello di amministrazione possiamo gestire gli utenti registrati al sito e stabilire il livello di accesso, vale a dire i permessi assegnati ad ognuno. Possiamo, infatti, scegliere tra i livelli di accesso predefiniti, ma anche creare dei livelli personalizzati con permessi a nostra scelta.

Gestione Permessi Utente Joomla
Dal back-end possiamo creare un nuovo utente e gestire i permessi.

Con Joomla 4 è possibile creare un sito multilingua. Dal back-end possiamo installare i pacchetti delle lingue scegliendo tra le 51 disponibili.

Joomla Gestione Lingue

Dopodiché, usando un plugin di sistema, possiamo filtrare i contenuti in base alla lingua e creare quindi un sito in diverse lingue.

Il CMS, inoltre, è pensato per permetterci di creare siti web responsivi.

SEO

Joomla ci permette di ottimizzare il nostro sito per la SEO. Possiamo personalizzare il tag title e la meta descrizione delle pagine e utilizzare delle URL SEO friendly.

Inoltre grazie a delle estensioni possiamo creare una sitemap del sito.

Grazie ad un plugin di sistema possiamo anche gestire i reindirizzamenti. Possiamo impostare i redirect 301 singolarmente o importarne più di uno con una sola operazione.

Redirect Joomla

Template

Ci sono due tipi di template per Joomla, i template del sito che ci permettono di modificare l’aspetto del front-end, e i template del back-end.

Con Joomla 4.0 il template di default per il front-end è Cassiopeia.

Joomla Template Cassiopeia

Possiamo installare nuovi template o modificare quello di default. Inoltre è anche possibile creare il proprio template personalizzato.

Joomla ci permette di sfruttare la funzione override di template, attraverso cui possiamo apportare modifiche al template esistente. Inoltre in questo modo quando andremo ad aggiornare il CMS, le nostre modifiche verranno mantenute.

L’override dei template in Joomla può essere paragonato al tema child di WordPress che ci permette di modificare il tema e mantenere le modifiche anche quando aggiorniamo il tema in uso.

Possiamo anche creare delle pagine con layout alternativo rispetto a quello di base utilizzato per tutto il sito.

Estensioni

Con Joomla 4 è possibile installare le estensioni direttamente dal pannello di amministrazione scegliendo tra la lista della directory ufficiale.

In questo modo è possibile accedere direttamente a tutte le estensioni compatibili con la versione di Joomla che abbiamo installato.

Joomla Estensioni

Inoltre dal back-end possiamo anche installare le estensioni da file zip, da cartella o da URL.

Le estensioni sono suddivise in categorie e ci permettono di aggiungere diverse funzioni. Per esempio possiamo aggiungere le icone social e integrare la gestione dei pagamenti con i principali gatweay.

Nella directory ufficiale ci sono 5.937 estensioni.

Tieni presente che nell’ecosistema Joomla le estensioni comprendono: componenti, moduli, plugin, template e pacchetti di lingua.

I moduli sono piccoli elementi che ci permettono di mostrare del contenuto. Per esempio possiamo usare un modulo per mostrare gli articoli più recenti pubblicati sul sito.

Le componenti sono una versione più complessa dei moduli e ci permettono di creare banner, feed delle notizie e così via.

I plugin ci permettono di estendere le funzioni, ci sono i plugin per mostrare un codice captcha, per la memorizzazione delle pagine in cache o per cambiare lingua.

Sicurezza

Spesso le vulnerabilità dei CMS non dipendono dal sistema di base, ma dalle estensioni di terze parti.

Come abbiamo visto parlando dei plugin e temi nulled di WordPress, anche in questo caso con Joomla è importante fare attenzione alle estensioni che utilizziamo sul nostro sito.

Joomla raccoglie una lista di estensioni vulnerabili, mettendo a disposizione delle patch oppure quando non sono disponibili le patch si raccomanda di disinstallare queste estensioni potenzialmente pericolose per il sito.

Per quanto riguarda l’accesso, oltre ad utilizzare una password sicura, è possibile anche abilitare l’autenticazione a due fattori.

Dalle impostazioni del CMS, inoltre, è disponibile l’opzione per forzare l’HTTPS e usare così il protocollo sicuro.

Prova gratis e senza impegno uno dei nostri piani hosting per 14 giorni. Non è richiesto nessun dato di pagamento!

Prova gratis
Joomla Https

Conclusioni

Abbiamo visto che cos’è Joomla e quali funzioni ci mette a disposizione questo CMS per creare con facilità un sito web dinamico.

Adesso dovresti avere una panoramica chiara delle caratteristiche della piattaforma, di come vengono gestiti i contenuti e delle possibilità di personalizzazione che ci offre.

Conoscevi già Joomla o ti stai approcciando ora ad usarlo? Facci sapere con un commento.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

chevron-down