fb-pixel
Logo Supporthost
Log in

phpMyAdmin: guida completa

Maggio 31, 2021 / Pubblicato in:  da Ivan Messina
Nessun commento

phpMyAdmin ci permette di interfacciarci con un database MySQL senza doverlo fare attraverso la linea di comando. Grazie ad una comoda interfaccia phpMyAdmin ci permette, infatti, di gestire i nostri database MySQL in maniera davvero semplice.

In questa guida vedremo tutte le operazioni che possono tornarci utili nella gestione del database. Vedremo come creare un nuovo database, aggiungere o modificare le tabelle e ricercare dei campi specifici al suo interno.

Scopriremo anche come importare ed esportare i database da un server all’altro e come creare una copia di backup del database direttamente da phpMyAdmin. Per prima cosa vediamo come accedere a phpMyAdmin e come si presenta la pagina iniziale del programma.

Accedere a phpMyAdmin

Per prima cosa dobbiamo accedere a phpMyAdmin, se hai un servizio di hosting puoi accedere all’applicazione direttamente dal cPanel. Se, invece, stai sviluppando il sito in locale puoi sfruttare il fatto che piattaforme come XAMPP o MAMP ti permettono di usare phpMyAdmin per la gestione dei database.

Come accedere a phpMyAdmin se usiamo XAMPP

Con XAMPP ti basterà collegarti a questo indirizzo http://localhost/phpMyAdmin/ dopo aver attivato i moduli necessari al web server (Apache e MySQL).

Xampp Attivare Moduli

Come accedere a phpMyAdmin da cPanel

In tutti i nostri piani compresi hosting condiviso e hosting WordPress, phpMyAdmin è già pronto all’uso.

Per accedere dal pannello di controllo, dopo aver effettuato il login a cPanel con i tuoi dati di accesso, scorri fino alla sezione Database e clicca su phpMyAdmin.

Cpanel Database Phpmyadmin

In entrambi i casi ti troverai davanti alla pagina principale dell’applicazione, vediamo in breve come si presenta.

Home Phpmyadmin

Nella sezione di sinistra potrai vedere una lista di tutti i database presenti sul server. Puoi vederla evidenziata nella schermata che ti riporto qui di seguito come esempio.

Home Phpmyadmin Lista Database

Facendo click sul nome di uno dei database puoi accedere alla struttura e vedere le tabelle in esso contenute.

Nella sezione centrale abbiamo invece le impostazioni che ci permettono di cambiare lingua, tema e gestire la dimensione del font usato nell’interfaccia. A destra possiamo vedere tra le informazioni sul server anche la codifica dei caratteri utilizzati, la versione PHP corrente e la versione di phpMyAdmin che stiamo utilizzando.

Vediamo come utilizzare phpMyAdmin partendo dalle opzioni basilari e andando a vedere come creare un database.

Creare un database con phpMyAdmin

Come abbiamo detto phpMyAdmin ci permette di gestire i database, fra le sue funzioni c’è anche la possibilità di creare nuovi database, vediamo come fare.

Nella schermata principale dell’applicazione possiamo vedere diverse schede, quella che ci interessa è la prima: Database.

Questa scheda ci permette creare un nuovo database: ci basta compilare il campo nome del database e scegliere la codifica dei caratteri da utilizzare, per poi cliccare sul pulsante Crea.

Creare Database

Il database creato comparirà nell’elenco sulla sinistra insieme agli altri database esistenti se ce ne sono già altri.

A questo punto il database creato è vuoto e al suo interno non ci sono ancora tabelle. Se, infatti, dopo aver selezionato il database facciamo click sulla scheda Struttura vediamo un avviso come questo:

Database Senza Tabelle

Creare le tabelle

Per creare una nuova tabella ci basta aprire la scheda Struttura del database che ci interessa. Dopodiché dovremo compilare due campi: il nome della tabella e decidere il numero di colonne che vogliamo inserire. Dopo averlo fatto clicchiamo su Esegui e la tabella verrà aggiunta al database.

Crea Tabella

Dovremo quindi inserire i campi che costituiranno la tabella. Per ogni campo dovremo inserire:

Creazione Tabella

Nome: il nome da dare ad ogni colonna della tabella

Tipo: il tipo di dati che possono essere inseriti in quella colonna, ad esempio INT per i numeri interi o DATE per inserire una data.

Lunghezza / Valori: questo campo non è obbligatorio, ma ci permette di stabilire una lunghezza massima ad esempio un limite di caratteri.

Predefinito: ci permette di scegliere come riempire le voci di quella colonna quando non viene inserito nessun valore. Scegliendo l’opzione Come definito possiamo inserire una stringa o un valore da utilizzare nel campo che compare sotto.

Codifica caratteri: possiamo impostare una codifica specifica per ogni colonna della tabella.

A_I: significa Auto increment, si può spuntare la casella quando vogliamo assegnare un valore che aumenterà in automatico. Si può usare ad esempio per generare un ID numerico univoco.

Dopo aver compilato tutti i campi ci basta cliccare su Salva per generare la tabella.

Dopo aver creato la nostra tabella possiamo visualizzarla facendo click sul suo nome dall’elenco di sinistra dove ci sono tutti i database. Se abbiamo appena creato la tabella non ci saranno ancora dati al suo interno. In questo caso nella scheda Mostra della nostra tabella vedremo un avviso come questo:

Tabella Vuota

Vedremo, infatti, la nostra tabella, ma senza alcun valore all’interno.

Inserire i dati nella tabella

A questo punto possiamo creare i record della tabella che abbiamo appena creato. Dopo aver selezionato la tabella dal menu a sinistra clicchiamo poi sulla scheda Inserisci.

Vedremo quindi i campi della tabella che abbiamo creato e accanto ad ognuno di essi un campo vuoto sotto la voce Valore, in questo campo dobbiamo inserire il contenuto per ogni singola colonna. Creeremo così le righe della nostra tabella.

Inserire I Campi Nella Tabella

Nel nostro caso andremo a lasciare la colonna ID vuota visto che abbiamo impostato l’auto increment e i valori verranno inseriti in automatico, come vedi in questo esempio.

Tabella Con I Record

Non dobbiamo necessariamente inserire un record alla volta, ma possiamo anche inserire più righe contemporaneamente. Di default ci verranno mostrate due righe, ma possiamo aumentare il numero modificando il valore nella casella che vedi indicata in questa schermata:

Inserire Un Maggior Numero Di Righe

Modificare la tabella

Quando abbiamo visto come creare la tabella, abbiamo dovuto impostare il numero di colonne che volevamo utilizzare. In ogni caso, però, possiamo modificare la nostra tabella con phpMyAdmin anche in un momento successivo ad esempio aggiungendo o rimuovendo alcune colonne.

Prima di modificare le tabelle e rischiare di perdere i dati in esse contenuti è sempre meglio creare un backup dell’intero database. Nel nostro caso puoi anche procedere al ripristino del database da un backup automatico.

Clicchiamo sulla tabella che ci interessa modificare e apriamo la scheda Struttura. In basso vediamo una riga come questa che ci permette di aggiungere uno o più campi e ci permette di scegliere dopo quale campo inserirli.

Facciamo l’esempio di di voler inserire una colonna Password dopo la colonna Username, selezioniamo l’opzione dal menu a tendina e clicchiamo su Esegui.

Inserire Nuova Colonna

Per aggiungere la nuova colonna dovremo quindi specificare nome, tipo e gli altri parametri come abbiamo visto prima.

Nuova Colonna Inserimento

Clicchiamo su Salva e la nostra nuova colonna sarà aggiunta alla tabella.

Nuova Colonna Aggiunta

Dalla scheda Struttura possiamo anche modificare le colonne già create. Per farlo ci basta spuntare la casella accanto alla colonna e poi cliccare su modifica, come vedi in questa schermata:

Modifica Colonna

Questa funzione ci permette di modificare anche più colonne contemporaneamente.

Gestire il database con phpMyAdmin

Come abbiamo visto durante la creazione di un nuovo database, quando selezioniamo un database le schede disponibili in alto in phpMyAdmin cambiano per permetterci di mostrare la struttura del database, fare delle query e compiere altre operazioni come rinominare il database o copiarlo. Vediamo cosa è possibile fare da ognuna di queste schede.

Dalla scheda Struttura possiamo creare delle nuove tabelle, come abbiamo visto in uno dei paragrafi precedenti. Da qui possiamo anche modificare le tabelle esistenti agendo sui pulsanti di azione che vedi qui sotto.

Struttura Tabella Azioni

Simbolo a forma di stella: ci permette di aggiungere la tabella ai preferiti. Per accedere ai preferiti ci basta passare con il mouse su Preferiti nel menu laterale come vedi qui di seguito:

Preferiti Phpmyadmin

Mostra: ci permette di aprire una determinata tabella e visualizzarne il contenuto.

Struttura: ci fa accedere alla scheda struttura relativa alla tabella. Da qui possiamo modificare una singola tabella e aggiungere o eliminare colonne, come abbiamo visto nella sezione relativa alle modifiche della tabella.

Cerca: ci permette di effettuare una ricerca in quella specifica tabella. Approfondiremo nel prossimo paragrafo la funzione di ricerca e le sue varie opzioni.

Inserisci: passa alla scheda Inserisci della tabella da cui è possibile aggiungere un nuovo record o più record in una volta sola.

Svuota: cancella i dati contenuti nella tabella (le righe), mantenendone la struttura.

Elimina: elimina completamente la tabella (sia dati che struttura).

Usare la funzione cerca

Se selezioniamo un database possiamo passare alla scheda Cerca per effettuare una ricerca nell’intero database o in delle tabelle specifiche.

Per fare una ricerca sull’intero database ci basta inserire uno o più termini da ricercare, cliccare su Seleziona tutto nella sezione Nelle tabelle e poi cliccare sul pulsante Esegui in basso.

Cerca Nel Database Phpmyadmin

Se, invece, vogliamo restringere la ricerca a delle tabelle specifiche allora ci basta selezionarle dall’elenco, come vedi in questa schermata.

Cerca Nel Database Nelle Tabelle

L’opzione predefinita (almeno una delle parole) effettua la ricerca e ci restituisce i risultati se almeno una delle parole da noi digitate è presente nel database. Possiamo anche effettuare la ricerca utilizzando l’intera frase in questo caso verrà ricercata:

  • frase esatta come sottostringa: ci mostrerà i risultati anche se non c’è una corrispondenza su tutto il campo.
  • frase esatta come un campo completo: cercherà le corrispondenze esatte nel campo.

Ti mostro meglio come funziona con un esempio pratico. In questo caso vogliamo ricercare nel database la frase “A WordPress“.

Se eseguiamo la ricerca impostando come opzione la frase esatta come sottostringa avremo due risultati come vedi in questa schermata.

Risultati Ricerca Sottostringa

Ripetendo la ricerca con l’opzione la frase esatta come un campo completo non abbiamo invece nessun risultato.

Risultati Ricerca Frase Campo Completo

Questo succede perché i nostri campi completi erano composti da una terza parola dopo la stringa da noi ricercata.

Ricercare in una tabella

Se vogliamo effettuare una ricerca all’interno di una singola tabella selezionamo il database che ci interessa e apriamo la scheda Struttura. Da qui ci basta cliccare sul pulsante Cerca accanto alla tabella desiderata come in questo esempio:

Cerca In Una Tabella

La ricerca nelle tabelle ci permette di restringere la ricerca ai campi specifici.

Nella ricerca possiamo utilizzare l’operatore = se vogliamo che la corrispondenza tra i termini cercati e i valori inseriti sia esatta. Utilizzando invece LIKE come operatore andremo a selezionare anche le corrispondenze parziali.

Per capire meglio la differenza facciamo un esempio sempre nel nostro caso con gli autori dei commenti. Nel caso in cui volessimo trovare i commenti degli utenti che si chiamano Mario o Maria possiamo usare i caratteri jolly e l’operatore like.

Usando % come carattere jolly verranno inclusi tutti i nome utente che iniziano per ‘mari’ e continuano con un numero qualsiasi di caratteri, quindi mario, maria, ma anche marianna.

Ricerca Con Operatore Jolly

Usando _ come carattere jolly possiamo, invece, cercare i nomi utente che iniziano per ‘mari’ e che contengono un altro solo carattere. Una ricerca di questo tipo ci restituirebbe ‘mario’ e ‘maria’ tra i risultati, ma non ‘marianna’.

Esempio Con Operatore Jolly

Operazioni sul database con phpMyAdmin

Dopo aver selezionato un database dal menu laterale di sinistra clicchiamo sulla scheda Operazioni. La prima cosa che possiamo fare è creare una nuova tabella da aggiungere al nostro database.

Creare una nuova tabella

phpMyAdmin ci permette di creare le tabelle sia dalla scheda Struttura che dalla scheda Operazioni.

In ogni caso la procedura è la stessa che abbiamo visto prima: inseriamo il nome da dare alla tabella, impostiamo il numero di campi che deve avere e clicchiamo su Esegui.

Crea Tabelle Da Operazioni

Rinominare il database

Dalla scheda Operazioni possiamo rinominare il nostro database. Ci basta inserire il nuove nome da dare al database e cliccare su Esegui.

Rinominare Il Database

L’avviso che compare ci chiede di confermare l’operazione e ci comunica che verrà creato un nuovo database con il nuovo nome che abbiamo indicato e il contenuto del database esistente sarà copiato all’interno del nuovo.

Creare una copia del database con phpMyAdmin

Oltre alla funzione esporta che vedremo più avanti e che ci consente di creare una copia del database da salvare in locale per permetterci poi di importarla su un nuovo server, c’è un altro metodo che ci permette di creare una copia del nostro database. In questo caso vedremo come creare una copia del database da conservare come backup per poterla ripristinare in caso di problemi.

Possiamo farlo sempre attraverso la scheda Operazioni. Ci basta inserire il nome da dare alla copia del database che stiamo creando e cliccare su Esegui.

Creare Copia Del Database

Le opzioni che vedi ci permettono di copiare anche solo la struttura, senza i dati. Invece nel caso in cui vogliamo creare una copia del database da poter ripristinare in caso di errori lasciamo l’opzione predefinita ovvero Struttura e dati.

Cambiare la codifica dei caratteri

L’ultima sezione della scheda Operazioni ci permette di modificare la codifica dei caratteri del database. Ci basta selezionare la codifica dal menu a tendina e cliccare su Esegui.

Cambiare Codifica Caratteri

Così facendo la codifica verrà applicata alle nuove tabelle. Se, invece, vogliamo che il cambiamento venga applicato anche alle tabelle esistenti dovremo usare l’opzione in basso Cambia tutte le collazioni delle tabelle.

Operazioni sulle tabelle con phpMyAdmin

Così come abbiamo appena visto per l’intero database, possiamo accedere alla scheda Operazioni anche dopo aver selezionato una singola tabella. Vediamo cosa è possibile fare da qui.

Spostare una tabella

Da questa sezione è possibile spostare la tabella in un altro database:

Sposta Una Tabella

Per farlo selezioniamo il database dal menu a tendina e scegliere il database di destinazione. Possiamo anche cambiare nome alla tabella modificando il valore nel campo accanto.

Rinominare una tabella

La tabella selezionata può anche essere rinominata cambiando il nome direttamente dalla sezione opzioni della tabella.

Opzioni Della Tabella

Da qui possiamo anche aggiungere un commento alla tabella o cambiare la codifica dei caratteri.

Copiare una tabella

Con phpMyAdmin possiamo creare una copia della tabella nello stesso database o in uno differente. Per cambiare database ci basta agire sul menu a tendina.

Copiare Una Tabella

Possiamo effettuare una copia dell’intera tabella (struttura e dati) o copiare anche solo la struttura.

Amministrazione tabella

Nota che le operazioni accessibili da questa sezione possono essere anche eseguite dalla scheda Struttura di phpMyAdmin direttamente su più tabelle. In quel caso ci basta selezionare le tabelle e poi cliccare sul menu a tendina come vedi in questa schermata:

Ripara Tabella Phpmyadmin

La riparazione o l’ottimizzazione può essere eseguita anche sull’intero database, in questo caso occorre semplicemente selezionare tutte le tabelle.

Dalla sezione Operazioni è possibile:

Amministrazione Tabella

analizzare la tabella: per ottenere informazioni sullo stato

controllare la tabella: per ricerca la presenza di errori

riparare la tabella: serve nel caso in cui la tabella sia corrotta

ottimizzare la tabella: permette di recuperare lo spazio occupato e riduce il tempo necessario ad accedere alla tabella. È conveniente eseguire questa azione quando si aggiungono, modificano o eliminano un gran numero di record della tabella

ricaricare la tabella (flush): cancella la cache e ricarica la tabella.

Eliminare o svuotare la tabella

Rimuovi La Tabella O I Dati

Nell’ultima sezione della scheda Operazioni è possibile:

svuotare la tabella (truncate): quest’operazione elimina i dati contenuti nella tabella, mantenendo però la struttura.

eliminare la tabella (drop): elimina l’intera tabella sia i dati all’interno che l’intera struttura.

Interrogare il database con phpMyAdmin

Come avrai notato durante la creazione delle tabelle o l’inserimento dei dati al loro interno, dopo aver cliccato su Esegui phpMyAdmin ti rimanda sempre alla scheda SQL.

Qui ti viene mostrato il processo in corso, tutte le operazioni che vengono eseguite sul database attraverso l’interfaccia e sono in realtà traducibili in comandi SQL. In questo esempio puoi vedere l’inserimento dei dati nei campi di una tabella.

Sql Inserimento Dati

Dalla scheda SQL puoi eseguire una o più query sulla tabella o sul database. Ecco un esempio con una query che ci mostra una colonna di una specifica tabella.

Query Select

I comandi essenziali che puoi utilizzare per le query sono:

SELECT: ti permette di richiamare i dati di una tabella, mostrando ad esempio solo una colonna, o inserendo condizioni specifiche usando clausole come WHERE.

INSERT: ti permette di inserire dei dati nella tabella, come abbiamo visto nell’esempio che ti ho mostrato prima.

UPDATE: serve ad aggiornare i valori all’interno di una tabella già creata e già popolata.

DELETE: ti permette di eliminare i record di una specifica tabella.

Usando la scheda Query da esempio possiamo generare le query in modo più semplice. La schermata ci permette infatti di scegliere le colonne della tabella che ci interessano e di specificare un criterio.

In questo esempio vogliamo mostrare tutti i record della tabella dei commenti il cui autore corrisponda a mario.

Query Da Esempio

Come vedi nel riquadro in basso, SQL-query, verrà riportata in forma scritta la query che abbiamo creato attraverso la griglia.

Importare ed esportare un database con phpMyAdmin

Possiamo creare un database da zero o importare un database già esistente. Questa funzione di phpMyAdmin ci viene in aiuto quando vogliamo trasferire il sito o ad esempio quando dopo aver installato WordPress in locale vogliamo portare il sito online.

In questi casi è essenziale esportare il database e importarlo sul sito online, o sul server di destinazione nel caso del trasferimento, vediamo come fare.

Nel caso specifico di un sito WordPress l’importazione e l’esportazione del database si può fare anche usando WP-CLI. A questo proposito se vuoi approfondire la gestione del database controlla la nostra guida all’utilizzo di phpMyAdmin per WordPress.

Esportare un database

La funzione Esporta di phpMyAdmin può essere utilizzata anche per creare una copia di backup del nostro database.

Scegliamo dall’elenco a sinistra il database che vogliamo esportare e poi clicchiamo sulla scheda Esporta.

Con il metodo di esportazione rapido ci basta scegliere il formato (solitamente lasciamo SQL) e cliccare su Esegui per esportare il nostro database.

Esporta Database

Se selezioniamo Personalizzato come metodo di esportazione, possiamo accedere anche ad altre opzioni. Possiamo ad esempio scegliere quali tabelle esportare, selezionando solo quelle che ci interessano. Oppure possiamo esportare solo la struttura e non i dati.

Esporta Database Metodo Personalizzato

Nell’esempio che ti sto per mostrare esporteremo solo la struttura del database che abbiamo creato seguendo i passi precedenti.

Importare un database

Per importare un database dobbiamo prima creare un database, puoi seguire i passi descritti all’inizio di questa guida.

Selezioniamo il database appena creato (che è ancora vuoto) e clicchiamo sulla scheda Importa. Attraverso questa sezione possiamo importare un database che abbiamo precedentemente salvato sul computer.

Clicchiamo su Scegli file, carichiamo il file e poi clicchiamo sul pulsante Esegui in basso.

Importa Database

Alla fine del processo, se l’importazione è avvenuta correttamente vedremo un avviso come questo qui:

Importazione Database Eseguita

Ora possiamo verificare che il database sia stato importato correttamente, nel nostro caso abbiamo esportato solo la struttura e ci aspettiamo di avere la tabella con i campi creati prima, ma senza valori al suo interno. La nostra tabella apparirà, infatti, proprio in questo modo:

Tabella Importata

Conclusioni

In questa guida abbiamo visto come usare phpMyAdmin per creare un nuovo database, generare delle tabelle e popolarle con i dati. Ci siamo poi concentrati sulla gestione dei database scoprendo come effettuare ricerche all’interno di un database o di una tabella specifica e rinominare database e tabelle.

Abbiamo anche visto come utilizzare le query, ottimizzare le tabelle, come creare una copia di backup dei nostri database e come usare le funzioni importa ed esporta. Fammi sapere nei commenti se c’è qualche aspetto che vorresti approfondire o qualche passaggio che non ti è chiaro.

Potrebbe interessarti anche:

Backup Cpanel 1
Backup cPanel: creare e ripristinare i backup
La funzione backup di cPanel ci permette di creare un backup completo o parziale del nostro sito. Attraverso questa funzione […]
Installare Wordpress In Locale0dcon Local By Flywheel
Come installare WordPress in locale con Local by Flywheel
In questo articolo ti spiego cosa significa e perché è conveniente installare WordPress in locale. Inoltre vediamo come è possibile […]
Mamp La Guida Completa
MAMP: la guida completa
In questa guida andremo a vedere come installare e configurare MAMP sul tuo Mac o sul tuo computer windows. MAMP […]
Ripristino Del Database Da Backup Automatico
Ripristino del database da backup automatico
Vediamo come eseguire in pochi click il ripristino del database a partire da un backup automatico. Per farlo utilizzeremo JetBackup […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

crossmenu