fb-pixel
Logo

Come risolvere dns_probe_finished_bad_config

Aprile 28, 2022 / Pubblicato in:  da Ivan Messina
Nessun commento

Tra gli errori in cui possiamo imbatterci navigando in rete c’è dns_probe_finished_bad_config. Si tratta di un errore dei DNS che può dipendere da problemi con la configurazione o con la rete.

In questo articolo vedremo da cosa è causato il problema e quali sono le soluzioni possibili. Esamineremo le possibili cause e ti illustreremo i metodi con cui riuscire a risolvere l’errore su sistemi operativi Windows, Linux e MAC e su dispositivi Android.

Per prima cosa, vediamo cos’è l’errore dns_probe_finished_bad_config e come appare sul browser.

Dns Probe Finished Bad Config

Cos’è l’errore dns_probe_finished_bad_config

L’errore dns_probe_finished_bad_config fa parte degli errori del DNS e si verifica quando i server DNS non riescono a portare a termine con successo la risoluzione dei DNS.

Il DNS (Domain Name System) è il sistema che viene utilizzato per associare gli indirizzi IP ai nomi di dominio. Puoi immaginarlo come un enorme elenco telefonico che permette di convertire i nomi di dominio nei relativi indirizzi IP.

Questo sistema è quello che ci permette di collegarci a un sito web ricordando il suo nome di dominio, senza dover conoscere o ricordare a memoria i singoli indirizzi IP.

Il processo di risoluzione DNS serve proprio a convertire un dominio in indirizzo IP.

Quando la risoluzione dei DNS va a buon fine, riusciamo a raggiungere la pagina web desiderata, ma se qualcosa va storto possono comparire errori tra cui anche err_name_not_resolved.

Prova gratis e senza impegno uno dei nostri piani hosting per 14 giorni. Non è richiesto nessun dato di pagamento!

Prova gratis

Nello specifico nel caso del messaggio di errore dns_probe_finished_bad_config le cause possono essere svariate, tra cui la presenza di dati obsoleti nella cache, configurazioni del file hosts locale, fino a impostazioni del browser o di programmi di terze parti come antivirus e firewall.

Queste ed altre variabili possono interferire con la configurazione dei DNS (o con quella della rete) e generare l’errore. Il messaggio di errore può presentarsi indipendentemente dal browser e dal sistema operativo che stiamo usando.

In questo esempio qui sotto vediamo come appare l’errore dns_probe_finished_bad_config su Chrome.

dns_probe_finished_bad_config

Come risolvere dns_probe_finished_bad_config

Vediamo come risolvere l’errore dns_probe_finished_bad_config partendo dalle soluzioni più rapide, come quella di riavviare il router, fino ad altre verifiche da fare per riuscire a risolvere l’errore.

Nello specifico vedremo queste possibili soluzioni all’errore dns_probe_finished_bad_config:

  • riavviare il router
  • svuotare la cache e la cache dei DNS
  • cambiare i server DNS
  • riavviare il client DNS
  • agire sulle impostazioni del browser
  • verificare il file hosts
  • aggiornare i driver
  • fare una scansione antivirus
  • disattivare i programmi come antivirus e firewall.

Prova a riavviare il router

Una delle prime prove che puoi fare per tentare di risolvere l’errore dns_probe_finished_bad_config, è riavviare il router. È consigliabile scollegare l’alimentazione del router e del modem, attendere almeno un minuto e poi ricollegarlo.

Dopodiché puoi verificare se l’errore si è risolto, se non è così puoi provare con i prossimi metodi.

Cancella la cache

In genere gli errori del DNS, tra cui dns_probe_finished_bad_config, dipendono appunto da una configurazione errata di rete o nelle impostazioni del DNS.

Tuttavia in alcuni casi anche dati obsoleti memorizzati nella cache del browser possono fa apparire questi errori.

Per capire se l’errore può dipendere dalla cache puoi provare a visitare il sito usando la navigazione in incognito. Se l’errore non si presenta, allora prova ad eliminare la cache per vedere se riesci a risolvere.

Se usi Windows come sistema operativo, con qualsiasi browser puoi usare la combinazione di tasti Ctrl + Shift + Canc per accedere alle impostazioni dei dati di navigazione e cancellare la cache.

Svuota Cache Chrome

Per la procedura dettagliata puoi controllare il nostro articolo su come si svuota la cache dei principali browser.

Svuota la cache DNS

All’interno della cache DNS vengono memorizzati gli indirizzi IP dei siti visitati. Così come succede per la cache del browser, anche informazioni obsolete memorizzate nella cache DNS possono generare errori durante la navigazione.

Per verificare se l’errore dns_probe_finished_bad_config dipende da questo, puoi svuotare la cache DNS e provare a visitare di nuovo la pagina che non riuscivi a raggiungere.

Come svuotare la cache DNS su Windows

Su Windows puoi eliminare la cache DNS attraverso il prompt dei comandi.

Per prima cosa avvia il prompt dei comandi come Amministratore. Ti basta cercare “prompt dei comandi” nella barra di ricerca di Windows e poi fare click su Esegui come amministratore.

Windows 10 Prompt Dei Comandi

Il comando da utilizzare per svuotare la cache del DNS è il seguente:

ipconfig /flushdns

Ci basta digitarlo e premere invio. Se l’operazione è stata eseguita con successo, vedremo un messaggio come quello mostrato in questa schermata.

Svuota Cache Dns Windows 10

Come svuotare la cache DNS di Chrome

Google Chrome conserva anche una sua cache dei DNS, in alcuni casi svuotarla può aiutarci a risolvere l’errore dns_probe_finished_bad_config e altri problemi del DNS come dns_probe_finished_nxdomain.

Per farlo dobbiamo aprire Chrome e inserire nella barra degli indirizzi:

chrome://net-internals/#dns

Dopodiché ci basterà cliccare su Clear host cache per eliminare la cache dei DNS di Chrome.

Cache Dns Google Chrome

Rinnova l’indirizzo IP

Oltre a svuotare la cache del DNS, può anche essere utile rinnovare il proprio indirizzo IP. Vediamo come fare su Windows.

Apri il prompt dei comandi come Amministratore come abbiamo visto nella sezione precedente.

A questo punto utilizza il comando seguente per rilasciare l’attuale indirizzo IP:

ipconfig /release

Dopodiché, se non lo hai già fatto, puoi svuotare la cache DNS con il comando:

ipconfig /flushdns

Dopo aver completato anche questo passaggio, utilizza il comando indicato qui di seguito per rinnovare l’indirizzo IP:

ipconfig /renew
Rinnovare Indirizzo Ip Prompt Comandi Configurazione

Passa ai server DNS pubblici

In genere l’impostazione automatica è quella di utilizzare i DNS del provider di servizi internet. In alcuni casi, però, per risolvere errori come dns_probe_finished_bad_config o anche quando il server DNS non risponde, puoi cambiare i server DNS.

La procedura ti permette di utilizzare i server DNS pubblici come per esempio quelli di Google, di CloudFlare o gli OpenDNS.

Come cambiare i server DNS su Windows

Per modificare i server DNS su Windows 10 dobbiamo accedere al Centro connessioni di rete e condivisione. Possiamo trovare queste impostazioni nel pannello di controllo, come mostrato nella schermata seguente.

Pannello Di Controllo Centro Connessioni Di Rete

Dobbiamo quindi accedere alle impostazioni di rete, facendo click su Modifica impostazioni scheda.

Modifica Impostazioni Scheda

Vedremo l’elenco delle connessioni di rete e dovremo selezionare quella in uso e cliccare con il tasto destro su di essa per poi fare click su Proprietà.

Proprieta Rete Windows 10

Nell’elenco degli elementi dovremo individuare Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4) e cliccare sul pulsante Proprietà dopo averlo selezionato.

Proprieta Ethernet Ipv4

Nella scheda Generale delle proprietà del protocollo IPv4 troveremo l’opzione Utilizza i seguenti indirizzi server DNS e potremo inserire i DNS che vogliamo utilizzare.

Prova gratis e senza impegno uno dei nostri piani hosting per 14 giorni. Non è richiesto nessun dato di pagamento!

Prova gratis
Impostare Server Dns Windows 10

Per esempio se volessimo utilizzare i DNS di Google ci basterà inserire:

Server DNS preferito: 8.8.8.8
Server DNS alternativo: 8.8.4.4

In alternativa possiamo utilizzare altri DNS pubblici come gli OpenDNS:

Server DNS preferito: 208.67.222.222
Server DNS alternativo: 208.67.220.220

Come cambiare i server DNS su macOS

Per cambiare i server DNS su macOS dobbiamo accedere alle impostazioni di rete (Network) dalle Preferenze di sistema (System Precerences).

Da qui dobbiamo selezionare la rete in uso e accedere alle opzioni (Avanzate/Altre opzioni) per poi aprire la scheda DNS.

Usando il pulsante “+” possiamo aggiungere i server DNS che vogliamo utilizzare. In questo esempio riportato qui sotto abbiamo utilizzato i DNS di Google.

Cambiare Server Dns Su Mac

Come cambiare i server DNS su Linux

Per modificare i server DNS su Linux possiamo apportare delle modifiche al file resolv.conf.

Dopo aver aperto il file con un editor di testo come nano o gedit, direttamente da terminale, possiamo impostare i server DNS pubblici.

I server vanno impostati accanto alla voce nameserver come puoi vedere in questa schermata in cui abbiamo usato quelli di Google.

Cambiare Server Dns Linux

Come cambiare i server DNS su Android

Se ci ritroviamo davanti all’errore dns_probe_finished_bad_config su Android, possiamo provare a cambiare i server DNS in uso, vediamo come fare.

Il primo passo è quello di accedere alle impostazioni della rete che stiamo usando. Dopodiché dobbiamo selezionare l’opzione che ci permette di utilizzare un IP statico. Così facendo possiamo modificare i DNS e scegliere di utilizzare quelli pubblici.

Nella schermata qui sotto c’è un esempio in cui abbiamo impostato i DNS di Google come primario (DNS 1) e secondario (DNS 2).

Impostare Dns Google Su Android

Riavvia il client DNS

Su Windows un altro sistema per risolvere l’errore dns_probe_finished_bad_config consiste nel riavviare il client DNS. Vediamo come fare.

Come riavviare il client DNS da terminale

Per riavviare il client DNS possiamo utilizzare il prompt dei comandi di Windows.

Ci basta digitare il seguente comando per arrestare il servizio:

net stop dnscache

E poi riavviarlo con questo comando:

net start dnscache

Se la procedura è andata a buon fine riceveremo un messaggio che ci conferma che il client DNS è stato avviato correttamente.

Come riavviare il client DNS dal gestore dei Servizi

Un altro modo che abbiamo per riavviare il servizio è quello di usare il gestore dei Servizi di Windows.

Windows 10 Servizi

Nell’elenco dei servizi dovremo individuare “Client DNS” e quindi riavviarlo. Tieni presente che in alcuni casi non sarà possibile riavviare il servizio in questo modo.

Riavvia Client Dns Windows 10

Ripristina i flag di Google Chrome

In alcuni casi gli errori come dns_probe_finished_bad_config sono dovuti alle impostazioni del browser.

Su Chrome possiamo reimpostare le opzioni a quelle predefinite, soprattutto se avevamo attivato opzioni aggiuntive per il browser.

Ci basta quindi aprire il browser e digitare nella barra degli indirizzi:

chrome://flags

Così facendo possiamo accedere alle impostazioni sperimentali del browser e ripristinarle. Prima di tutto dovremo cliccare sul pulsante Reset all per tornare alle impostazioni di base.

Google Chrome Flags

Dopo averlo fatto dovremo fare click su Relaunch per riavviare il browser con le nuove impostazioni. Non ci resta quindi che provare a visitare di nuovo il sito per vedere se l’errore dns_probe_finished_bad_config si è risolto.

Controlla il file hosts

Il file hosts è un file sul nostro computer che ci permette di associare i domini a indirizzi IP specifici. Questo file è utile in diverse occasioni, per esempio quando vogliamo collegarci a un sito in staging.

Se stiamo riscontrando errori di navigazione può essere utile verificare che non ci siano state modifiche al file hosts che ci stanno impedendo di raggiungere il sito desiderato.

Il file hosts si trova in genere al seguente percorso C:\Windows\System32\drivers\etc

Possiamo aprirlo con un qualunque editor di testo e verificare che al suo interno non sia presente il sito che stiamo cercando di visitare. Se quell’indirizzo è associato a un indirizzo IP errato, probabilmente la causa dell’errore è proprio questa.

File Hosts Windows

In questo caso ci basta rimuovere la riga in questione e salvare il file. Tieni presente che devi aprire l’editor di testo, per esempio il blocco note di Windows, come amministratore per poter apportare modifiche a questo file.

Aggiorna i driver della scheda di rete

Come abbiamo detto l’errore dns_probe_finished_bad_config può essere associato a configurazioni errate dei DNS o della rete. Per questo una delle soluzioni possibili è quella di aggiornare i driver della scheda di rete. Vediamo come fare ad aggiornare i driver con Windows 10.

Apri il pannello di controllo e poi clicca su Gestione dei dispositivi, oppure ricerca l’opzione del pannello di controllo direttamente con la funzione di ricerca di Windows, come vedi qui.

Windows Gestione Dispositivi

Ti troverai davanti alla lista dei dispositivi presenti, individua la scheda di rete in uso, fai click su di essa con il tasto destro e poi clicca su Aggiorna driver come mostrato in questa schermata.

Aggiorna Driver Scheda Di Rete Windows

Dopodiché dovrai seguire le istruzioni per provvedere all’aggiornamento automatico o dovrai reperire il driver dal sito del produttore.

Tieni presente che dopo aver aggiornato i driver potrebbe essere necessario riavviare il computer per rendere effettivi i cambiamenti.

Verifica problemi con antivirus e firewall

In alcuni casi gli errori del DNS tra cui dns_probe_finished_bad_config possono derivare da programmi indesiderati come malware o essere causati da un conflitto con i programmi di sicurezza.

Prova gratis e senza impegno uno dei nostri piani hosting per 14 giorni. Non è richiesto nessun dato di pagamento!

Prova gratis

La soluzione in questo caso può essere quella di procedere prima con una scansione con l’antivirus che stai utilizzando, e poi eventualmente provare a disattivare antivirus, firewall e VPN. Con questa prova riuscirai a capire se l’errore dipende da uno di questi servizi.

Conclusioni

Come avrai capito l’errore dns_probe_finished_bad_config può essere generato da diverse cause. In questo articolo abbiamo esaminato le possibili cause e abbiamo visto passo passo quali sono le soluzioni per riuscire a risolvere l’errore.

E tu sei riuscito a risolvere il problema? Qual è la soluzione che ha funzionato nel tuo caso? Facci sapere con un commento.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

chevron-down